Utente 407XXX
Egregio Dottore,

giorni fa ho effettuato una visita cardiologica senza un motivo particolare, se non perché nella mia vita non ero mai andato da un cardiologo. Infatti, non percepisco sintomi particolari. Le scrivo qui di seguito i miei dati e il responso:

DATI:
- Sesso: M
- Anni: 38
- Altezza: 178 cm
- Peso: 91 Kg
- Stile di vita: sedentario / NON fumatore
- Note familiari: In famiglia nessuno ha mai avuto problemi cardiologici. Solo a mio padre (anni 68) è stata recentemente diagnosticata una lieve insufficienza e un’ectasia aortica.

REFERTO (testuali parole):
Pz senza fattori di rischio cardiovascolare
Asintomatico per angor, dispnea, sincope
Agli ematochimici: LDL colesterolo 140 mg/dl

Esame obiettivo: toni ritmici. Pause libere. Buona ventilazione polmonare, PA 120/70

ECG: tachicardia sinusale (103bpm [ero evidentemente teso]). Nei limiti di norma.

Ecocardiogramma: aorta ascendente di normali dimensioni. Valvola aortica normomobile con rigurgito lieve. Ventriloco sn di normali spessori, dimensioni e cinesi. FE 70%. Atrio sn nei limiti. Selezioni destre nei limiti. Pericardio indenne. Buon compenso di circolo. Si consiglia dieta ipocalorica e ipolipidica.


Il cardiologo ha detto che sto benissimo e che, a parte di dimagrire e muovermi di più, non dovrei preoccuparmi di nulla e che non c’è motivo di fare ulteriori controlli almeno fino a quando non ho sintomi.

Tornato a casa ho letto quanto aveva scritto (cioè quanto ho appena riportato) e mi è caduto l’occhio sull'espressione "rigurgito lieve”. Ho fatto tantissime ricerche su Internet, ma ho trovato risposte molto variabili ed ora sono molto confuso.. Cosa vuol dire? Devo aspettarmi un peggioramento della situazione negli anni? E’ bene che faccia controlli periodici a prescindere dall’insorgenza di sintomi? Grazie.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Iacopo Ciccarelli
24% attività
4% attualità
12% socialità
URBINO (PU)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2015
Gentile utente,

sottoscrivo in pieno il referto del Collega che la ha visitata. I suoi fattori di rischio cardiovascolare sono un sovrappeso corporeo ed una lieve dislipidemia, per cui si metta a dieta ed incrementi l'attività fisica aerobica. Vedrà che otterrà benefici duraturi.
Non dia peso al resto e si rassereni!

Cordialità