Utente 105XXX
Circa sei mesi fa il mio dentista,dopo una avulsione dentaria, mi prescrisse un antibiotico (augmentin, principio attivo amoxicillina e contenente anche acido clavulanico). Dopo che ho assunto la terza compressa sono apparse delle macchie rosse sul corpo che il mio medico ha diagnosticato come derivantio da allergia e mi ha iniettato una fiale di bentelan.
Circa 20 giorni fà ho subito una ulteriore avulsione dentaria e il dentista mi ha prescritto ancora lo stesso farmaco. Ma stavolta è andato diversamente! Ho avuto uno shock anafilattico che son riuscito a superare solo grazie al pronto intervento di un medico amico di famiglia (massiccia dose di bentelan e adrenalina).
Ora mi interesserebbe sapere se esistono degli esami per individuare le allergie da farmaci.
Una manifestazione allergica simile alla prima credo di averla avuta, ma in forma molto molto lieve, anche assumendo, qualche anno fa, una compressa contenente cefalosporine.
Grazie per l'attenzione
Pasquale, Villa San Giovanni

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Domenico Cifarelli
24% attività
0% attualità
4% socialità
MATERA (MT)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2003
Un esame da fare è innanzi tutto un RAST per amoxicillina ed altri derivati della penicillina, visto che ha avuto una reazione non da molto tempo (la seconda). In ogni caso dovrà giocoforza eliminare dal suo armamentario terapeutico gli antibiotici beta-lattamici e cefalosporine, utilizzando tutte le altre classi fi antibiotici. Vista l'entità della seconda reazione (shock anafilattico), se non ha mai preso altri antibiotici al di fuori dell'amoxicillina, prima di assumerne dei nuovi dovrà testarli presso un Centro Allergologico ospedaliero qualificato (cosiddetto test-dose, che è empirico ma l'unico disponibile in grado di offrirle una qualche sicurezza nell'assunzione di un farmaco nuovo).
Auguri
Domenico Cifarelli
[#2] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Accanto a quanto saggiamente suggeritoLe dal Collega, proporrei di ri-modulare la Sua risposta immunitaria intervenendo sulla frazione linfocitaria Th2, notoriamente connessa a fenomeni allergici, con i seguentI preparatI omeopatico:
* TRANSFACTOR 22 GUNA - 1 CAPSULA AL DI, PER 5 GIORNI LA SETTIMANA.
* HISTAMIN INJEEL - 1 FIALA INTAMUSCOLO A GIORNI ALTERNI
Saluti.