Utente 398XXX
Salve, facendo una ricerca su internet ho trovato quanto scritto in oggetto che consta di una procedura inventata da questo andrologo americano che posto qui di seguito.
Qualcuno sa spiegarmi se in Italia si fa???
Sperm Mapping vs. Testis Biopsy

In men with nonobstructive azoospermia in which there is no sperm in the ejaculate due to a sperm production problem (and not a blockage), there may still be usable sperm within the testis. However, Dr. Turek’s infertility research has shown that in such instances the sperm may be located in “pockets” and may not be found everywhere (Figure 6). That is, some places in the testis may have sperm and others may not, like apples on the branches of a tree. This “patchy” or “focal” nature of sperm production makes finding testis sperm difficult in many cases. Due to this fact, a single testis biopsy, or even multiple testis biopsies, can “miss” finding sperm in men with nonobstructive azooospermia. Potentially, many more testis biopsies than are currently taken may be needed to find sperm, but adding more biopsies can jeopardize the health and survival of the testis. Another issue with finding sperm in biopsies is that many laboratories that receive the fresh biopsy tissue to look for sperm are not looking at the sample with as much effort as is needed to find sperm. And even if the laboratory is very experienced, they do not have the benefit of a PAP stain (used with Mapping) that precisely and accurately distinguishes all of the germ cell types in the testis sample.


FIGURE 6. DR. TUREK’S RESEARCH HAS HELPED TO DEFINE THE “PATCHINESS” OF SPERM PRODUCTION IN THE TESTIS: (LEFT) MAPPING CAN FIND SPERM WHEN SIMPLE BIOPSIES DO NOT; (MIDDLE) IN 25% OF CASES, SPERM PRODUCTION CAN VARY IN AN INDIVIDUAL TESTIS, AND (RIGHT) SPERM PRODUCTION CAN VARY ALMOST 20% BETWEEN A PAIR OF TESTES. FROM: TUREK ET. AL. J. UROL. 163: 1709, 2000.
Regarding the standard testis biopsy that is also often performed in nonobstructive azoospermic men, Dr. Turek has also published that testis biopsies that are sent to a pathologist for review may not be read as accurately for the presence of sperm as one might want. Unlike a biopsy, Sperm Mapping allows for precise, systematic examination of many areas of the testis and can allow men with even the severest forms of infertility, including cancer survivors to become biological fathers.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
Turek sostiene che il mapping con ago sottile percutaneo è superiore alla biopsia multipla per la definizione del tipo di patologia presente in testicoli di soggetti con azoospermia non ostruttiva. E sostiene che la colorazione dei frustoli ottenuti con la Papanicolau fa distinguere meglio tra loro il tipo di cellule. Va considerato che dopo averle fissate e colorate, le cellule , spermatozoi compresi, non sono più vitali e utilizzabili per una PMA. Rispettabile opinione, ma inutile ai fini della ricerca di spermatozoi vivi . Che in una quota di azoospermie dove il testicolo non produce spermatozoi che arrivino nell'eiaculato, cerca cerca, si possano trovare isolotti di produzione residua è vero. Infatti, sulla base di questo fatto, alcune biopsie multiple ( con ago o no) hanno successo nel trovare spermatozoi. Personalmente non trovo che si abbiano vantaggi usando gli aghi, sottili o meno, rispetto al lavoro a cielo aperto dove chi opera ha, perlomeno , il vantaggio di vedere un sanguinamento subito e fare l'emostasi, piuttosto che aspettare un paio di giorni dopo e dover gestire un ematoma intra scrotale che , anche se si riassorbe, ci mette mesi.
cordialità
[#2] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Grazie della risposta.
Quindi la microtese rimane la prima soluzione per i soggetti con NOA.......sicuramente bisogna dire che è una tecnica meno invasiva , ma poi alla fine dei conti l importante e' trovare lo spermatozoo.
[#3] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
... e vivere bene dopo il prelievo.....
[#4] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Salve Dottore,
Su questo sito e' stato pubblicato uno studio americano e danese che conferma che Nelle azoospermie difficili non sempre più utili i recuperi aggressivi.
Pertanto viene valorizzato il metodo Turek.
Noi pazienti con questa problematica maledetta siamo veramente disorientati....troppe scuole di pensiero diverse.
Grazie