Utente 626XXX
Gentili Dottori,
vorrei chiedere la Vs opinione in merito al alcuni miei disturbi...mi spiego meglio:
All'inizio di settembre ho accusato un fortissimo dolore ai denti,il dentista che mi ha visitata mi ha fatto una radiografia e mi ha detto che dovevo togliere l'ottavo sinistro semi occluso e tra l'altro pure cariato.Durante la fase acuta del dolore ai denti pre intervento, ho notato che si era ingrossato un linfonodo ascellare.L'estrazione dell'ottavo è stata veloce e il post con pochi dolori.10 giorni dopo il primo intervento ho accusato dolore all'altro ottavo inferiore sempre semi occluso (anche in questo caso subito mi è spuntato il linfonodo ascellare); il denista mi ha detto che era da togliere anche quello e il 14 ottobre abbiamo fatto l'intervento.
L'intervento in se stesso è stato molto pià difficile perchè il dente era posizionato in maniera strana e il dentista ha faticato molto per estrarlo ( lo spezzato, segato, usato la leva....)e alla fine è uscito.Già il dentista mi aveva detto che il decorso post operatorio sarebbe stato piu doloroso dell'altro e in effetti è stato cosi.Due giorni dopo l'intervento ho accusato un fortissimo dolore a tutti i denti inferiori dal mento fino alla mandibola, il dentista ha fatto una radiografia ma nn c'era niente.
In tutto questo mese ho preso come antibiotico prima e dopo l'intervento macladin 500 e anti infiammatori, ora visti i forti dolori e un leggerissimo gonfiore della mandibola, il dentista mi ha prescritto 4 giorni di Lincocin punture e bentalan per il gonfiore.
Le mie domande sono le seguenti:
- E' normale questo dolore a tutti i denti dopo l'estrazione di un ottavo ( io la prima volta nn l'ho avuto)
- Tutte queste settimane di assunzione di farmaci prima dopo e tra un intervento e l'altro, potrebbero affaticare il fegato (stanotte ho accusato un pizzico sotto l'ombellico dalla parte destra)
- Sono collegati dolori ai denti e ingrossamento dei linfonodi ascellari
Spero di essere stata abbastanza chiara e di aver usato i termini corretti per permetterVi di dare una opinione.
Vi ringrazio anticipatamente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Filippo Martone
28% attività
0% attualità
16% socialità
MINERBIO (BO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Quel che le è successo fà parte delle normali sequele di un'estrazione di terzo molare complessa.
La terapia pare adeguata.
La zona addominale che ha fatto male parrebbe (ma andrebbe verificato direttamente) il colon, percui un sostegno probiotico (chieda al suo medico) può essere indicato.

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 626XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mulle per la risposta tempestiva
Mi auguro per me che tutto si risolva presto cosi da non prendere piu medicine...
Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Di solito i linfonodi ascellari non sono stazioni dirette del massiccio facciale, prima di gonfiarsi loro dovrebbero intervenire i linfonodi della fascia sottomandibolare e del collo.

I dolori da Lei riferiti sono nella norma per un intervento chirurgico di una certa difficoltà.

Sarebbe utile effettuare un controllo della ferita.
saluti
[#4] dopo  
Utente 626XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dr Muraca,
lunedi ho il controllo e vedremo cosa succede anche se nella visita di ieri mi è stato già detto che la ferita era in via di guarigione.
Per quanto riguarda i linfonodi ascellari, considerato che in questi giorni ho avuto un forte mal di gola (nn ho notato nodi ingrossati nella gola o nn me li so individuare)e che nei mesi passati ho sofferto di linfonodi ascellari ingrossati provocati dalle cerette (che ho deciso di non fare mai piu), potrebbero essere questi i motivi per spiegare il loro attuale ingrossamento collegato, in questo caso, al forte dolore ai denti e interventi?
grazie mille
p.s. spero di essere stata chiara nell'esposizione......
Rosa
[#5] dopo  
Dr. Filippo Martone
28% attività
0% attualità
16% socialità
MINERBIO (BO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Il gentilissimo collega ha già sottolineato come si possa comunque escludere l'origine odontoiatrica...
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Il gonfiore dei linfonodi ascellari possono essere riconducibili al trauma non indifferente della ceretta!
Saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Ventimiglia
24% attività
0% attualità
12% socialità
MONASTERACE (RC)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile Utente per non avere dubbi sui gonfiori dei linfonodi sottoacellari le consiglio una visita senologica. Saluti