Utente 385XXX
Salve,
avrei bisogno di una mano solo per capire i passi da fare, in quanto mi trovo in difficoltà e ho avuto qui già consigli utili.
L'altro ieri mi sono fatta estrarre il dente del giudizio inferiore semi incluso, causa di pericoroniti negli ultimi tempi. Anche per questo ho faticato 'per l'iter' venendo da un'inutile gengivectomia con il laser che mi ha soo lprolungato il malessere ( avevo ormai febriciattola continua oltre al dolore ), io avrei già voluto estrarlo. L'altro ieri perciò ho cercato un chirurgo orale vicino alla mia zona e, appena trovato, mi ha estratto finalmente il dente già nel pomeriggio. L' estrazione mi pare andata bene, in quindici minuti ha fatto le anestesie, ha estratto dente e cisti , senza nemmeno rompere il dente o toccare l'osso, e senza farsi troppo problemi. Ho solo avuto per l'anestesia una paresi temporanea facciale ( di occhio e bocca nel lato corrispondente, l'occhio non riuscivo a chiuderlo e a muoverlo molto, idem la bocca che era storta) perciò non ho vissuto bene il tutto, ma l'estrazione in sè mi pare andata bene. Ho recuperato già dopo un'ora dall'intervento. Capita di frequente questo evento?Io mi sono trovata comunque bene ( lo chiedo perchè vorrei estrarre con lui anche i denti del giudizio dellatodestro.
-altro punto : io ho avuto ( come visibile da un mio consulto ) problemi per un anno a causa del dente del giudizio superiore che era in necrosi, e non ho auvuto diagnosi fino a quando mi sono accorta io, e ho fatto l'estrazione. Dolori lancinanti per pulpite e necrosi che avvertivo non in sede ( il dente era asintomatico ed era 'morto' da chissà quanto tempo,perciò i dolori erano in zona incisivi e dietro l'occhio, insomma in sede trigeminale. Scomparsi dopo l'estrazione. Ora,sempre lato sinistro, rimangono leggere fitte e dolori soprattutto all'incisivo inferiore, proprio solo al dente. Vorrei risolvere sperando che questo dentista mi aiuti , gli ho già accennato (l'altro ieri abbiamo pensato solo all'estrazione), ma lui mi ha detto che pensa possa essere dovuto a questo dente del giudizio inferiore estratto che spingeva e che vedremo in questi giorni.Ora: non ho particolari conseguenze in merito all'estrazione in sè ma, come pensavo, subito da ieri sera mi fanno più male questi incisivi ma anche quasi tutta l'emiarcata superiore ed inferiore, oltre che vicino all'orecchio. Non penso sia alveolite dato che la sede dell'estrazione non presenta nulla di che, c'è già da subito il coagulo, io penso che possa essere in relazione a ciò che già ho. Posso anticipare il controllo e chiedere di fare lastre endorali mirate agli incisivi, anche se questi non sembrano avere nulla? Potrebbe essere in relazione, come suppongo, al fatto che serro e che proprio in prossimità incisivi per me ho precontatto? ( in zona nessuno bada al discorso gnatologia, eppure anche il dolore che ho in prossimità dell'orecchio mi pare muscolare ) . Consigli per l'iter ? Potrò mai risolvere queste ultime cose rimaste ? Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente?
I fastidi che lamenta sono da ricondursi alla recrnte estrazione.
convengo con lei sulla opportunità di un controllo gnatologico della sua situazione.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 385XXX

Iscritto dal 2015
Dr Armando Ponzi,
infatti ieri mi sono recata tramite l'ospedale di L'Aquila per fare due visite: -la prima neurologica, ed il neurologo ha escluso qualunque cosa inerente al trigemino e a fattori inerenti ai nervi in generale, poichè la richiesta dei medici che mi hanno visto era per valutare una possibile lesione al nervo alveolare. Io ho fatto presente che da tempo avevo 'fitte' agli incisivi centrali ( zona in cui avvertivo mesi fa, oltre all'occhio, anche la pulpite e necrosi del dente del giudizio superiore estratto l'estate scorsa, e lui ha confermato che sono dovute, come pensavo, al fatto che 'scarico' su questi denti, e ho un'irritazione delle terminazione nervose solo periferica in prossimità di questi denti. Questi giorni guardando la mia panoramica pre estrazione avevo notato che, in seguito all'estrazione di una settimana fa, la mandibola si è spostata un pochino, e sento come se i molari non combaciassero più.
_ la seconda visita col maxillo facciale ha confermato che ho una leggera 'malocclusione funzionale, poichè serro ( me ne sono resa conto di giorno) e ho bruxismo, visto i denti consumati, ed un precontatto zona incisivo inferiore che mi fa più male da tempo. Ora, vorrei chiederLe: Il maxillo facciale mi ha consigliato una TAC per studiare l'ATM o, almeno, una TC Cone Beam, anche perchè mi rimane da estrarre il dente del giudizio inferiore a destra, che sembra vicino al canale del nervo alveolare. Anche il sinistro appena estratto però lo sembrava, ma il dentista lo ha fatto senza problemi. Io vorrei risolvere subito il problema 'gnatologico', altrimenti i dolori ai denti non cessano, anche se stanno scemando e tornando almeno come prima. Mi occorre quindi uno gnatologo che si occupi di questo? Come posso trovarlo nella mia zona, visto che non ne trovo? Devo aspettare un mese per un'altra estrazione, altrimenti peggioro la situazione della mandibola? Ultima domanda: dai vostri articoli divulgati qui e le risposte fornite agli utenti ho appreso molte cose, vorrei sapere: come si risolve alla base il mio problema ? Il bite serve ad evitare i danni ai denti? Ma come si riporta l'occlusione corretta che avevo prima? E' vero che questo incisivo potrebbe avere danni alla polpa poichè contatta e scarico tutto qui? Mi potreste fornire del materiale in merito, così posso regolarmi sul da farsi, prima di incappare in altri iter sbagliati ed errori diagnostici, visto che mi sono ritrovata per tempo a sostenere io tali ipotesi e i disturbi dell'ATM non vengono presi in considerazione quasi da nessuno? La ringrazio di cuore, vorrei risolvere questi dolori, che sono diventati non solo a questi denti...