Utente 407XXX
Salve, sono un ragazzo di 23 anni, con grandi problemi legati allo stomaco. Mi spiego: più o meno da quando ero molto piccolo ho sofferto di dolori allo stomaco, in particolare alla bocca dello stomaco. Avevo fitte che passavano soltanto bevendo un po' d'acqua o mangiando una fetta di pane. Forse era soltanto reflusso. Da più o meno 5 anni le cose sono peggiorate. La mattina è un incubo prendere l'autobus per recarmi in università, perché all'improvviso può succedere che mi prenda una fitta fortissima alla bocca dello stomaco, da togliere il respiro, e il 90% delle volte va a finire che devo dare di stomaco, per sentirmi meglio (è una cosa spontanea, non mi procuro il vomito). Oppure capita che dopo una mezz'ora dal pranzo mi prenda lo stesso tipo di dolore, con le stesse conseguenze. Allora sono andato da un paio di gastroenterologi, che mi hanno dato cure che non mi hanno risolto il problema, neanche minimamente. Ho eseguito test per l'helicobacter, ecografia addominale e gastroscopia. Mentre i primi due hanno dato esito negativo, la gastroscopia ha evidenziato cardias ipotonico. Un terzo medico mi ha dato una cura, ma neanche questa ha dato risultati. C'è speranza che io possa risolvere in qualche modo, o sono condannato a conviverci? E' capitato anche di dover saltare un esame universitario per colpa di questa patologia, quindi la cosa è molto invalidante. Mi scuso per il testo lungo, ma credo che sia meglio dare tutte le informazioni. Grazie per la disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non potrebbe essere esclusivamente un forte fattore ansiogeno ?

Cordiamente