Utente 408XXX
Buongiorno, ho 21 anni e premetto subito di essere un tipo molto ansioso e che pensa quasi sempre subito al peggio. Arrivo da un periodo un po' difficile, circa 6 mesi fa ho subito un' operazione al polmone destro causa pneumotorace spontaneo ed era un periodo abbastanza brutto per me. Avendo molta paura anche dopo l'operazione ad ogni strano dolorino mi allarmavo senza motivo. Dopo aver superato questo problema, circa 2 mesi fa ho avuto dei problemi con piccole coliche renali , distanti una dall'altra circa un mese. In entrambi i casi mi ero recato al pronto soccorso avendo paura fosse un' appendicite siccome il dolore delle coliche era un dolore nuovo che mi faceva pensare subito al peggio. Anche durante questo periodo ero molto stressato essendo dubbioso sul fatto che potesse essere appendicite.

Arrivo ora al dunque, nel periodo in cui si è manifestata la seconda colica renale, io essendo veramente ossessionato, mi premevo l' intestino in prossimità dell'ombelico e relativa fossa iliaca destra per "testare" se ci fosse un dolore appendicolare. Premendo così forte (che non è da persone intelligenti) che avevo circa per 5 giorni dei dolori causa il mio squilibrato premere. Subito dopo essere sparito questo dolore dovuto al tatto, si è presentato un lieve dolore più o meno superficiale vicino all'ombellico, e qui sono andato psicologicamente nel panico sapendo che di solito un attacco di appendicite si manifesta in questo modo. Il dolore all'ombellico durava poco, a volte avevo dei lievi dolori sotto la costola come quando si corre dopo aver mangiato che duravano altrettanto poco. Ogni tanto il dolore c'è nella zona più bassa ma tali dolori ci sono anche dalla parte sinistra il tutto ho notato di solito quando le feci "avanzano" nell' intestino. Ho provato a fare sport e attività per vedere se la situazione peggiorava perchè so che l' appendicite può peggiorare con il movimento, ma devo dire che non ho avuto problemi. Questi disturbi durano da circa una ventina di giorni iniziati subito dopo la seconda colica renale. Può essere possibile che io manualmente avendo premuto sempre sulla parte destra abbia in qualche modo irritato l'intestino? Sono terrorizzato dall' appendicite e in tutto questo periodo penso prevalentemente a questo non riuscendo neanche a stare ben concentrato all' università.Ci sono anche dei periodi nel giorno in cui sento di avere un po' d' aria nell'intestino e la sento come avanza verso l'ano. Evacuo giornalmente anche se a volte le feci non sono molto ben formate. Non so se sia possibile che i dolori siano dovuti a un' irritazione del colon. I dolori non sono forti ne lancinanti ma mi proccupo lo stesso siccome a volte mi fa un po male la gamba destra e non so se sia possibile che faccia male perchè ho premuto a lungo inguine che zona appendicolare toccando qualche nervo?

Mi sono recato da due dottori che entrambi hanno escluso l' appendicite rassicurandomi avendo anche prelevato il sangue ma io sono dubbioso comunque.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Non credo abbia un'appendicite. Potrebbe essere una sindrome dell'intestino irirtabile. Prego.
[#2] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio dottore, spero la situazione non peggiori, non vorrei che si manifesti una peritonite o complicazioni. Grazie ancora per la disponibilità.
[#3] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno, volevo aggiornarvi sulla mia situazione.. dopo aver avuto dolori per 3 settimane a dopo aver fatto un' ecografia addominale( risultata negativa) i dolori erano svaniti. Dopo una settimana esatta sono ricomparsi in un preciso istante, stavo studiando e siccome sono rimasto un po' indietro con gli studi ripensando a come organizzarmi per farcela in tempo con gli esami è ricominciato il dolore addominale (tali giorni avevo anche mangiato troppi dolci). Quel giorno sono andato tre volte ad evacuare ed avevo un senso di mal di pancia diffuso. Verso sera il dolire si è attenuato ma il giorno dopo ho avuto di nuovo un momento stressante e i dolori sono ricomparsi localizzandosi in basso a destra.. Evacuo una volta al giorno anche se periodicamente mi sento pieno di gas e devo espellerli prima di poter evacuare. Ero nuovamente dal dottore che ha palpato un ingrossamento del colon ascendente rassicurandomi che fosse colite e mi ha prescritto un medicinale, escludendo l'appendicite ( che è retrocecale ) ma io leggendo su internet ho visto che se mi premo forte in fossa iliaca sx e sento dolore in fossa dx è sintomo di appendicite. Perciò ho molta paura siccome quando premo a sx sento pungere a dx. Non so più dove andare , mi ero recato al pronto soccorso durante le prime settimane di dolore anche per via del dolore alla gamba per vedere se era il caso di fare un' ecografia ma mi hanno mandato subito via vedendo cbe stavo bene e mi hanno detto di andare dal medico, poi l'ecografia me la sono fatta privatamente.. Ora io sono preoccupato per questo fastidio, è vero che sin da bambino avevo problemi di stomaco, siccome anche prima di un test a scuola dovevo correre in bagno ad evacuare, ma ora è diverso, il dolore è più o meno solo a destra e a volte mi fa male il gluteo e coscia ,perció sono terrorizzato da un' appendicite forse non diagnosticata. È possibile che il rigonfiamento a destra sia dovuto a colon irritabile? Ho paura di correre in pronto soccorso di nuovo per paura che mi operino se non fosse necessario. Ora è da 7 giorni che il dolore si è ripresentato e oggi provero a prendere il medicinale Librax che mi è stato prescritto, ma ho veramente tanta paura per l'appendicite.
[#4] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Possibile. Consideri una colonscopia. Prego.
[#5] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera, riscrivo non riuscendo a risolvere il mio problema. Ho deciso di fare una visita chirurgica 2 settimane fa per togliermi questo dubbio sull' appendicite. Il chirurgo all'esame obiettivo era molto sicuro di sè escludendo fermamente un'appendicite. Ha riscontrato corda colica in FIS e FID attribuendo il tutto a colite, anche se a me fa male solo la parte destra e riscontro ancora fastidio alla gamba destra. I periodi di dolori a destra sono alternati. Per esempio, una settimana sto bene e poi, ricomincia tutto , poi finisce e così via. Io sono convinto di avere un' infiammazione cronica dell' appendice siccome questi fastidi ricorrono ormai da quasi due mesi. Il chirurgo ha affermato anche che siccome ho un'appendice retrocecale( definita così durante un' ecografia per una colica renale) non dovrei avere dolori addominali, anche se mi sembra strano. Gli ultimi giorni ho un po' di reflusso. Ho paura di avere un' appendicite non curata che potrebbe insorgere in problemi gravi. Il chirurgo ha detto che non necessito di colonscopia siccome i sintomi sono da colite secondo lui e non c'è presenza do acuzie. Lui ha detto che se premendo come ha fatto lui e se io avevo l'appendicite sarei saltato dal lettino. Comunque dopo che era passato tutto per 5 giorni dopo la visita i fastidi sono ritornati. Il chirurgo mi ha prescritto Asacol 3compresse al giorno per 7 giorni, codex bustine per 10 giorni da bere anche dirante l' Asacol e alla fine Colonir una compressa al giorno per 3 mesi. Non so se tutto ciò mi aiuterà o finirò su un tavolo operatorio per urgenza. Le cose che mi fanno sospettare di più sono il dolore alla gamba e a volte dei fastidi vicino all'ombellico che durano per un po' e svaniscono. Ma il fastidio in FID è continuo. Mi dicono tutti di stare calmo che è solo colite, ma non è che abbia diarrea ne stitichezza, evacuo una volta al giorno, a volte feci mal formate ma non sembra un sintomo del colon irritabile, a volte sono pieno d'aria sì ma comunque.. questa corda colica mi preoccupa non sapendo bene a cosa attribuirla anche se i dottori hanno detto che è colite. Non so più se fidarmi.
[#6] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Bene, non credo abbia un'appendicite che per definizione è un evento acuto e se richiede un' intervento chirurgico è sempre un'urgenza.
Una colonscopia credo sia utile a definire il tipo di colite. Prego.
[#7] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio dr. Favara per la Sua disponibilità. Vedrò con il mio medico come procedere. La ringrazio per le risposte

Cordiali saluti e buonasera.