Utente 408XXX
Salve a seguito di una rx alla colonna lombosacrale mi è stata diagnosticata:

"Modica rotoscoliosi lombare sinistro-convessa con rettificazione della lordosi fisiologica. Riduzione dell'ampiezza dello spazio discale l5-s1. Assenza di lesioni strutturali ossee."

IL mio medico di base mi has dato un antifiammatorio e cerotti da applicare localmente e inoltre consigliato di fare 3-4 massaggi da un fisioterapista.

Potrò allenarmi con la corsa ed esercizi a corpo libero una volta guarito? Il dottore mi ha consigliato di fare nuoto ma ho sempre sentito pareri contrastanti sulla reale efficacia del nuoto per la scoliosi.Non so prorpio cosa fare, aspetto un vostro consulto, grazie.
[#1] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
16% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Non è facile esprimersi su un programma riabilitativo senza aver valutato le immagini radiografiche e senza aver visitato il paziente. Per ogni patologia o dolore esistono tipologie di cure adeguate alle caratteristiche del quadro.
In linee generali, se si tratta di un singolo episodio di dolore lombare, ti consiglio di osservare un periodo di riposo con rientro graduale alle attività quotidiane, evitando per i primi periodi salti e corsa ed informando il to medico circa l'andamento del quadro. Se invece si tratta di un dolore lombare che non si attenua o che si presenta frequentemente ti consiglio di eseguire una valutazione specialistica ortopedica.
[#2] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio della risposta dottore Kostantinos, ho effettuato una risonanza magnetica dopo aver fatto una visita da un ortopedico questo il l risultato:

Nicchie intraspologiose di SChmorl delle limitanti somatiche delle vertebre affrontate nel tratto esplorato.
Irregolartità di tipo spondilosico delle limitanti somatiche delle vertebre esaminate.
Modeste alterazioni spondilosiche tipo Modic 2 a carico della spongiosa delle limitanti somatiche affrontate di L4-L5.
Ridotta ampiezza del canale vertebrale nel tratto esplorato per brachilamia congenita.
Fenomeni degenerativi dei dischi intersomatici di L4\L5 ed L5/S1.
A livello dello spazio intersomatico L5-S1 si osserva un'ernia discale posteriore mediana e paramediana bilaterale più estesa a destra che impronta il sacco durale.
Cono midollare in sede, di normale volume e segnale.


Scusate se è molto lungo il referto.
Ora mi sto curando da un osteopata sono già alla 2° seduta ma nn mi sembra che stia facendo un grande lavoro.
Per fortuna il dolore è passato e l'oasteopata mi ha detto che dopo circa 7-8 sedute( anche meno perchè mi ha detto che sto ripondendo molto bene) dovrò fare un pò di nuoto.

Lei che ne pensa? grazie.
[#3] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
16% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Il referto della risonanza descrive un quadro di due discopatie lombari (L4-L5 ed L5-S1) nel contesto di un quadro osteocondrosico che vuol dire pregressa sofferenza delle cartilagini di accrescimento delle vertebre (per ulteriori informazioni e approfondimenti può cercare queste definizioni su internet). In più, il referto descrive un quadro di ridotto diametro del canale vertebrale che rappresenta il condotto di passaggio dei nervi: questo dato è da considerare patologico solo in presenza di sintomi a carico degli arti inferiori.
Ripeto quanto accennato prima, se il tuo dolore lombare è rappresentato da un singolo episodio che gradualmente si attenua, rientra nella media delle lombalgie della popolazione adulta. Se invece il dolore non regredisce o se si presenta frequentemente, bisognerebbe pensare a tipologie di rieducazione più specifiche. Se le sedute di osteopatia hanno aiutato a ridurre il dolore può continuarle, evitando trazioni e manipolazioni forzate.
In ogni caso, queste considerazioni sono solo un consulto in line e non rappresentano e nemmeno sostituiscono la valutazione medica diretta per cui ti consiglio di eseguire un'ulteriore valutazione ortopedica per valutare l'andamento del quadro e soprattutto per valutare la RM (non solo il referto come in questo caso) ma anche le immagini stesse.
[#4] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio dottore per il tempo che mi concede.
Il dolore è avvenuto a seguito di varie contratture che all'inzio riuscivo a tenere a bada solo con antifiammatori poi in seguito( solo quando erano + dolorose) con siringhe di muscoril+voltaren.
L'ultima contrattura è avvenuta a distanza di 3 settimane e nonostante le mie classiche cure non è riuscita ad andare via, per questo motivo ho sostenuto rx e poi rm.
cevo un lavoro di pesistica in palestra e mi hanno detto che questo ( qualche esercizio sbagliato) + una predisposiozne genetica mi ha portato all'ernia.
Per questo la dottoressa di base mi ha consigliato l'osteopata per risolvere il problema alla base.
Purtroppo mi hanno detto che dovrò escluedere la palestra e questo mi dispiace secondo lei anche fra un pò di tempo non portrò + fare pesi o corsa?
Se le serve posso allegarle foto sia di rx che della rm, grazie.
[#5] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
16% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Purtroppo le immagini RX ed RM non hanno alcun significato se non sono associate alla valutazione clinica. Senza un esame clinico obiettivo, qualsiasi risposa alle (giuste) domande che poni, sarebbe superficiale. Ti consiglio pertanto di eseguire una valutazione specialista ortopedica.