Utente 408XXX
rneSalve sono un uomo, ho problemi con i condiolomi. Ho già avuto una precedente esperienza. Circa due anni fà ho fatto un intervento chirurgico all'asta del pene, asportando due condilomi distanti fra di loro, dopo circa 4 mesi sono ricomparsi, sempre negli stessi punti, prima piccolissimi e poi si sono raggruppati fra di loro. Premetto che ho una vita sessualmente attiva e nonostante gli accorgimenti fatti dal medico non uso molto il preservativo. Vorrei sapere se esistono rimedi definitivi o cure e che rischi si corrono. Vorrei inoltre sapere se mia moglie corre dei rischi, ha avuto un parto naturale 1 anno fà e non gli è stato esposto il problema, anche durante la gravidanza ha fatto diverse visite interne. Fateci sapere. Vi ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Sua moglie rischi ne corre e non trascurabili , perché come saprà esiste una strettissima correlazione tra carcinoma del collo dell'utero ed HPV (agente eziologico , cioè causale, dei condilomi ed altre lesioni correlate).Lei , pur rimanendo assai rara la degenerazione neoplastica nell'uomo, ha comunque qualche motivo di attenzione per se stesso. Inoltre, a parte questo permane il problema della etero ed auto contagiosita'.
Deve tornare dal dermatologo , far eliminare i condilomi , astenersi dal rapporto , e far controllare la moglie con PAP test e colposcopia.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio intanto per la sua risposta, vorrei inoltre sapere che sintomi portano i condilomi sulla donna e quanta importanza ha il vaccino dell' Anti HPV in questa circostanza. La ringrazio per il suo consulto. Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Il problema è proprio il fatto che le lesioni potrebbero essere del tutto asintomatiche ,nella donna.Quest'ultima quindi, trascurando i controlli, potrebbe un giorno ritrovarsi con un grosso problema!
Il vaccino HPV (oggi si fa il quadri valente , ma sta arrivando il... nonavalente) é massimamente utile se fatto prima dell'inizio della attività sessuale (si consiglia a 12) , per esser certi comunque di farlo prima di aver contratto l'infezione. Ma può avere un razionale anche dopo , con minore efficacia.
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per i suoi consulti, prenderemo provvedimenti. Cordiali saluti.