Utente 408XXX
Buonasera
Sono una ragazza di 31 anni con problemi di vertigini da 5 giorni. Più che altro direi un senso di sbandamento che non smette mai.. nemmeno di notte.
Vi faccio alcune premesse per far capire il mio stato fisico
Ho staccato l'anticoncezionale Nuvaring da agosto, dopo averlo assunto per circa 2 anni (prendo anticoncezionali da quando avevo 18 anni staccandolo per pochi mesi ogni 3 anni) a scopo puramente anticoncezionale
Da quando ho staccato il ciclo è scarso e arriva ogni 6/7 settimane.
Una settimana fa ho preso una pillola di lasix perché mi sentivo gonfia, su consiglio del medico. Ma non ha fatto l'effetto che speravo. Non l'avevo mai presa prima.
Due anni fa in un ecografia pelvica è emerso che ho un mioma di 2 cm.
Inoltre ho delle cisti al seno, mi hanno detto innocue.
In passato ho sofferto di depressione e ho fatto una cura di ansiolitici e antidepressivi ma parliamo di 10 anni fa. Ad oggi porto con me sempre le gocce EN e in momenti di ansia assumo 5 gocce che psicologicamente mi tranquillizzano.
Mi è capitato nel corso degli anni di avere attacchi di vertigini ma prendevo le mie 5 gocce e passava tutto in un paio d'ore
Soffrivo di cervicale ma non più da quando faccio gli esercizi per il collo.. saranno almeno due anni.
Vado a correre. Faccio lunghe camminate e qualche esercizio. Mangio di tutto e non seguo alcuna dieta. Ho qualche kg in più (presi negli ultimi mesi perché ho smesso di ballare salsa per problemi economici visto che non lavoro) ma mi sento bene nelle mie forme.

Ed eccoci arrivati al problema.
Mercoledì non faccio colazione e corro in giro per mille impegni. Torno a casa per ora di pranzo e ...le vertigini. Mangio ma non passano. Pressione stabile.
Ieri visita dall otorino ma niente, le orecchie sono ok.
Mi ha consigliato una visita ginecologica e una oculistica. In più un ecografia alla tiroide e le analisi del sangue.

Voi cosa potete dirmi?
Al momento prendo vertiserc da 3 giorni ma nessun cambiamento.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
In base alla sua storia clinica e al fatto che le vertigini di cui soffriva in passato scomparivano con una minima dose di ansiolitici, le consiglio una visita presso uno specialista psichiatra. Spesso la sindrome vertiginosa è una somatizzazione dell'ansia o della depressione.