Utente 387XXX
Gentilissimo Dott. ,
Le scrivo per aver un consiglio... quando ero piccola ho dovuto portare un plantare ortopedico per il piede piatto, la cosa è congenita perchè anche mio padre ha la stessa morfologia plantare.. poi l ho tolto.... da molto tempo noto che il piede sinistro a volte mi tira verso l'interno, e noto anche una deformità della scarpa lieve verso l'interno... ultimamente a volte ho anche dei dolori momentanei al livello sacrale della colonna vertebrale mi chiedo se possano essere correlati a questo piede? ovviamente mi farò valutare da un suo collega, giustamente lei non potendo valutare direttamente la situazione non può esprimersi più di tanto...ma mi chiedevo se un caso lieve sia risolvibile attraverso l'uso di un plantare e se questo plantare debba essere utilizzato per sempre o solo per un periodo di tempo.?
Ci tengo a sottolineare che io non avverto alcun dolore al piede ma solo una lieve tensione..
Grazie mille per la sua attenzione
[#1] dopo  
Dr. Nicola Fredella
24% attività
8% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2010
E' francamente difficile correlare i dolori sacrali al suo piede senza una visita accurata. L'utilizzo dei plantari nell'adulto ha una funzione di supporto e non curativa, pertanto non ha nessun senso un loro utilizzo temporaneo ma deve essere continuativo.
[#2] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio, a parer suo quali sarebbero i rimedi attuabili in età adulta?
[#3] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
Ci tenevo a informarla che a sei mesi, dopo una serie di infezioni virali, al medesimo piede ho avuto un' artrite... volevo sapere se questo piede piatto valgo già allora diagnosticato sia eventualmente degenerato anche per questo problema