Utente 357XXX
Salve, sono una giovane ragazza che vi scrive perché preoccupata per la mia relazione con il mio attuale fidanzato che ha trent'anni. Temo che il mio lui possa soffrire di disfunzione erettile. In particolar modo noto che il mio ragazzo non ha voglia di fare l amore molto spesso anzi solitamente la sua voglia si riduce solo alla mattina, appena sveglio. Mentre durante il resto della giornata sono sempre io che creo la situazione per stare insieme. Insomma non mi fa sentire desiderata e non vedo in lui molta passione. Nonostante questo c è da aggiungere che quando lo facciamo il suo pene a mio giudizio non è molto duro, nonostante io mi impegno nella stimolazione. Quindi riusciamo ad avere rapporti sessuali ma per me non sono soddisfacenti. Inoltre le posizioni Dell atto sessuale sono sempre le stesse, cioè le uniche che riusciamo a fare dato che il pene non è tanto duro. Solo poche volte capita che noto un erezione giusta ma dura solo pochi secondi. Cosa fare? E soprattutto perché lui non nota queste cose e non me ne parla. Io ho paura di ferirlo nella orgoglio.
P. S. Di recente ha fatto un operazione per fimosi e frenulo corto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,il paradosso sta nel fatto che,pur essendo stato operato di frenulotomia,non abbia affrontato la problematica sessuale con lo specialista.Non credo che,ponendosi lei il problema,senza condividerlo con il suo partner,il quadro clinico migliorerà ,né a breve né a lungo termine.Lo convinca a parlarne con uno specialista.Cordialità.