Utente 408XXX
Buongiorno,
sono in cura da oltre venti anni per degli episodi di epilessia idiopatica con crisi comiziali avuti durante l'adolescenza. Sono in cura da allora con il Depakin (2x500mg/die), che tollero benissimo e mi ha consentito di non avere più crisi dal 1998.
Ogni uno o due anni faccio un controllo periodico con dosaggio+EEG+visita, e non ho riscontrato nei referti, durante gli anni, alcuna variazione. L'EEG è sempre stato nella norma e il dosaggio del farmaco è sempre stato compreso tra i 50 e i 55, al limite, ma sempre compreso nel range terapeutico.
Pochi giorni fa ho fatto il dosaggio per la visita che mi aspetta tra una settimana (questa volta ho lasciato passare 3 anni dall'ultima... mea culpa...), e ho trovato come risultato un preoccupante 32.
Non ho cambiato abitudini di assunzione del farmaco, il mio peso è rimasto più o meno costante (+/- 10%).
Da tre mesi però, causa principio di ipertensione, assumo nobistat e faccio un po' di attività fisica (poca, per 3/ore alla settimana).
A cosa può essere dovuta questa variazione del dosaggio?

Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gentile utente
ha sempre utilizzato lo stesso farmaco? Ha assunto farmaci generici ed in tal caso fra questi ci sono state variazioni di marca produttrice del farmaco?
[#2] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
Sì, il farmaco è sempre lo stesso: a quanto ne so il Depakin non ha equivalente generico.
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Le variazioni delle concentrazioni ematiche possono essere influenzate da molti fattori, non ultimo e forse il più frequente sono variazioni di laboratorio, ripeta le analisi fra pochi giorni e rivaluti le concentrazioni con eventuale adeguamento del dosaggio