Utente 396XXX
Buonasera a tutti voi.
Sono un ragazzo che compirà 38 anni a giugno.
Nel pomeriggio di lunedì 11 aprile, mi è stato estratto il dente del giudizio inferiore destro semi-incluso. Quindi mentre vi sto scrivendo sono passate circa 30 ore dall'intervento.
L'operazione è risultata abbastanza difficoltosa ed è durata 25-30 minuti, dato che il medico ha dovuto prima spezzare a metà il dente per estrarlo ed estrarre la radice, per poi pulire bene la zona ed infine applicare dei punti di sutura.
Immediatamente dopo la fine dell'operazione mi si è gonfiato molto un linfonodo mandibolare diventando molto doloroso al tatto, (ma anche semplicemente se sorrido mi sento "tirare" la zona) tanto da deformare il volto. Il dottore mi ha detto che è normale un gonfiore dopo un intervento del genere, ma la cosa che non mi è chiara è il fatto che questo linfonodo non è perfettamente allineato con la zona dell'estrazione, ma è più spostato in avanti verso il mento.
Questo non è un ascesso giusto? E' una conseguenza della difficoltà dell'estrazione del dente?
Ho iniziato subito cura antibiotica con amoxicillina 1g (prese 3 compresse su 12 al momento), e Ketoprofene per il dolore, anche se inizialmente prendevo paracetamolo 1000, ma non sortiva alcun effetto. Il medico mi ha detto di non mettere ne ghiaccio ne impacchi caldi sulla zona e non ho sanguinamenti.
Di solito quanto tempo ci vuole perchè si possa per lo meno "sgonfiare" la zona, e diminuire il dolore?
Io sono una persona molto ansiosa e vi chiedo scusa in anticipo se questa risulta essere una domanda banale.
Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Un linfonodo reattivo ed un ascesso han caratteristiche ben diverse. Capirà bene che senza una visita e' impossibile dire di cosa si tratta. Magari non si tratta né di un linfonodo né di un ascesso ma di un edema post-operatorio. Il dentista che la segue di certo avrà un quadro chiaro della situazione, se ha dei dubbi li esprima tranquillamente a lui senza timori.
Cordiali saluti