Utente 349XXX
Salve a tutti, non è la prima volta che scrivo e, in base alle risposte, chiederó o meno un consulto ad uno specialista.

Vorrei semplicemente chiedere: nel mio caso, anche con masturbazione effettuata da me, se non vado a stimolare ancje solo sfiorando il pene questo, dopo poco tempo, comincia a diminuire.
L'erezione non è piu al 100% e, come forse sapete, questo mi causó problemi con preservativo e durante il rapportoc perche bastavano pochi secondi per non avere piu un'erezione massima, ancje se non c'era un calo repentino.
La domanda è: trattasi di disfunzione erettile?


Ringrazio ancora tutti e spero in risposte esaurienti, come del resto sempre date.

Mi scuso ancora ma è un problema grave per me e tutti i consigli/ pareri m/ opinioni possono servire...grazie ancora

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il disagio sessuale che ci ribadisce,se non affrontato da uno specialista ponendo una diagnosi,prognosi e terapia corrette,sarà destinato a procrastinarsi,alimentandosi giornalmente delle sue ansie ed insicurezze giustificate dalla giovane età.Come,probabilmente,già sottolineato,l'ansia prestazionale e l'uso del profilattico,vanno considerati deflagranti sull'equilibrio psico-fisico-sessuale.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la risposta ma le chiedo: i sintomi che le ho elencato possono avere anche cause psicologiche, oppure è da ritenere presente una causa organica? La ringrazio davvero
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...i riverberi psicologici sono presenti nel 100% dei casi,per cui la necessità di porre una diagnosi andrologica di primo livello é ineludibile,anche per evitare esercizi di fantasia autolesionistici.
Cordialità.
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
Aggiungo qualche riflessione a quelle del dr. Izzo.

Ci scrive da tempo - forse da troppo tempo - un tempo a favore di una non risoluzione della sua difficoltà.

Quì per esempio le risposi anche io .

http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/457661-problema_erezione.html

Cosa ha fatto da allora?

Cosa le impedisce di richiedere una diagnosi clinica e di curarsi davvero?

Gli andrologi può trovarli anche in convenzione.
[#5] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Me lo impedisce il fatto che comunque il rapporto non mi è mai stato precluso, anzi... Quindi sono molto dubbioso, perche magari dopo una difficolta' iniziale poi riesco a recuperare e va tutto bene, quindi non saprei proprio..

Grazie a tutti per le risposte
[#6] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
forse non sono ancora convinto del tutto che il problema ci sia, forse son solo paranoie inutili
[#7] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Esiste una notevole differenza infatti tra:
Counselling sessuologico
Terapia psico sessuologica
Terapia combinata e non fare nulla.

Vada in consultazione le diranno cosa é piu utile per lei.
[#8] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio di cuore.

Cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Scrivo per informare che stamattina ho sostenuto una visita..
Il dottore mi ha gentilmente spiegato, dopo aver ascoltato dubbi e i miei " racconti ", cue trattasi di causa psicologica, derivante dal fatto che
1- il rapporto riuscivo a portarlo a termine
2- la masturbazione non mi dava problemi.

Quindi, a quanto pare, i miei dubbi sono infondati.rinngrazio ancora tutti.