Utente 408XXX
Salve,
Un anno fa sono stato operato di ernia inguinale,dopo qualche giorno è comparso un gonfiore al testicolo destro,diagnosi Orchite con dolori acuti. Dopo le cure del caso è un lento riassorbimento del gonfiore , ho notato che il testicolo si è andato progressivamente riducendo e nel contempo perdita di sensibilitá. Dopo una visita e con l'ausilio di una ecografia il Dottore mi ha consigliato l'asportazione dello stesso. Le domande che desidero porvi sono due, è il caso di asportare il testicolo e se al punto in cui sono è da imputare al primo intervento .
Grazie , Mimmo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Gentile utente
L'asportazione del testicolo atrofico è stata corretta. Comprendere la causa dell'atrofia testicolare risulta essere invece più complicato: è stato l'intervento di ernioplastica ( con qual tecnica chirurgica è statatrattata l'ernia, lo sa?) a causare l'atrofia testicolare o l'orchite sopraggiunta successivamente? Domanda a cui è difficile rispondere dalla nostra postazione. A presto. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

dal suo racconto non sembra che il testicolo sia stato asportato ma piuttosto ci chiede se il consiglio che le hanno dato di asportazione dello stesso è corretta. Solo attraverso una visita ed una ecografia è possibile stabilirlo, quindi prima di procedere all'intervento il consiglio è di sentire un secondo specialista.

Un cordiale saluto
[#3] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
G.le utente
Non avevo ben compreso che il testicolo era ancora in sede. Allora è necessaria una visita per stabilire cosa è meglio fare. Per capire cosa ha causato l'atrofia, rimango dell'opinione precedente. Mi faccia sapere. A presto
[#4] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
Salve,
ho fatto visita ed ecografia, mi è stato consigliato l'intervento per l'asportazione del testicolo.
Mi chiedo, ho fatto l'intervento di ernia inguinale, e subito dopo mi è venuta l'orchite. É normale o la struttura privata non era igienicamente all'altezza?
E poi , è normale dovere asportare un testicolo prima sano e poi dopo l'intervento/orchite / asportazione?
Grazie
[#5] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
L'orchite dopo l'intervento di ernioplastica può essere una complicazione possibile al di là di competenze e di igiene. La sfortuna ha voluto che il testicolo divenisse atrofico e passibile di asportazione. Mi faccia sapere cosa decide. A presto
[#6] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

servirebbe sapere cosa dice l'ecografia descrivendo morfologia ecogenicità, volume testicolare e altro e comunque dal suo racconto è consigliabile approfondire la situazione affidandosi ad un altro specialista.

Un cordiale saluto
[#7] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
Salve, mi hanno consigliato di fare un accertamento , un ecocolordoppler testicolare .
Cosa ne pensate?
[#8] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Alla sua età, un chirurgo urologo valido vede subito se un testicolo è atrofico ed è passibile di orchiectomia senza molti problemi. Quindi dovrebbe prenotare una visita specialistica urologica o andrologica. Comunque, se vi sono dubbi sulla vitalità del testicolo, allora può fare benissimo un ecografia testicolare con colordoppler in cui verranno valutate morfologia e vascolarizzazione testicolare, se ancora presente. Mi faccia sapere. A presto
[#9] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
l'ecodoppler testicolare è un esame molto importate, sia perché da informazioni sulla morfologia ed ecogenicità del testicolo sia perché permette di valutare la vascolarizzazione, quindi proceda interpellando un bravo ecodopplerista.

Ancora cordialità