Utente 393XXX
Buonasera a tutti da circa qualche anno soffro di attacchi di tachicardia.
A novembre ho eseguito una visita ECG da un cardiologo , ecocardiogramma ecodoppler, holter 24h ,visita da aritmologo, analisi complete del sangue per " la mia mancanza di un battito" .
Mi hanno riscontrato extrasistole ventricolari benigne , l'aritmologo ha detto che sono causate dai miei stati d'ansia e non patologie cardiache e di ripetere i test a cadenza annuale.
Stessa cosa ha detto il dottore di fiducia guardando il mio quadro clinico.( non ho messo i risultati dei referti perché già su questo sito li avevo messi in passato e un gentilissimo cardiologo / aritmologo ha detto che si trattano di extrasistoli benigne.
Il punto che continuano a presentarsi se non aumentate , e questa mattina dopo essermi alzato , ho cominciato a percepire il battito accelerato che è presente anche adesso .
Oggi pomeriggio mi sono recato dal mio medico di fiducia e ha misurato il battito dicendo che è a 118bpm , ha detto che è tachicardia sinuisale sopraventricolare benigna. E se non passa mi manda da un neurologo.
Mi ha prescritto 20 gocce di xanax mattina e 20 la sera.
Io non so cosa fare , passerà con queste goccine entro domani?? Puo' essere che da novembre ad adesso sia cambiato tutto in peggio?Devo iniziare a preoccuparmi? 120 BPM sono pericolosi?
Dimenticavo ho 23 anni è in passato ho sofferto di vertigini , psoriasi , e ad agosto scorso di reflusso e circa un mese fa di colite.
Tendo a essere piuttosto ansioso
Mi sento leggermente stordito/fiacco e un leggero mal di testa.

Ringrazio a tutti e attendo un consulto. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Penso che il suo medico abbia fatto un po' di confusione, dal momentio che certo non si pone diagnosi di tachicardia sopraventricolare con la sola ascoltazione.
La sua e' banalmnente una tachicardia sinusale indotta dall'ansia.
Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottore Cecchini per la sua risposta.
Ho notato che a riposo il battito varia da 70-85bpm, e non sempre ma a volte quando mi alzo e sto in piedi anche senza fare nessuno sforzo il battito mi arriva intorno ai 100-110 affinché non mi siedo.
Ho contattato il cardiologo che mi ha consigliato di eseguire il test da sforzo , che purtroppo è l'unico esame che a novembre non ho eseguito e oggi andrò dal mio medico a farmi fare la richiesta .
Sto molto in ansia passo i giorni a controllare il battito a ogni cosa che faccio ,per verificare che non si alzi di troppo.
Spero che da novembre ad adesso il mio quadro clinico non sia cambiato , che non vorrei che le extrasistoli anche se benigne , hanno fatto comparire qualcosa di anomalo o semplicemente è una mia fissazione.
Però se fosse una mia fissazione è possibile avere sui 100bpm in piedi e 70-80 da seduto??
Grazie dottore attendo un consulto.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei ha bisogno di un buon psichiatra e non di un cardiologo
Io non posso aiutarla
Arrivederci
Cecchini
[#4] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottore per la risposta allo stesso tempo per me è confortevole.
Farò la prova di sforzo e dopodiché cercherò di mettermi in testa che sono sano e che un controllo all'anno basta e avanza come mi ha consigliato l'aritmologo e il mio medico .
Cercherò di svagarmi e migliorare il mio stile di vita al fine di stare bene mentalmente e cercando di evitare lo xanax .
Se gli fa piacere appena possibile metto il risultato della prova di sforzo .
Una buona giornata e un saluto !
[#5] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera dottore non voglio rimangiarmi le cose dette , ma una curiosità:
Come mai noto che il battito accelera nelle prime ore delle giornate (calcolando che purtroppo non lavoro , mi alzo dal letto intorno alle 10 del mattino ) e rimane accelerato sino alle due tre del pomeriggio ?
Ovviamente in circostanze di movimento ma senza sforzi , da seduto tende a calare.
Poi dal pomeriggio in poi sembrerebbe che sia da seduto che da in piedi il battito si aggiri tra le 75-85 BPM salvo qualche leggera picchiata .
Ho voluto fare una prova quella di misurare la pressione da in piedi e da seduto con codesti risultati :
Da seduto 85-145 con 80bpm
Da in piedi 110-170 con 105bpm , entrambi i test a distanza di qualche minuto.
Grazie dottore.