Utente 102XXX
Buongiorno! Ieri ho ritirato l'esito delle analisi di mio padre quasi novantenne. Egli è affetto da diversi anni da insufficienza renale cronica. tre mesi fa questi erano i valori:
leucociti 4,52
eritrociti 3,85
emoglobina 11,90
ematocrito 35,0
creatinina 3,34
sideremia 82
ferritina 152.
I valori odierni:
eritrociti 3,06
emoglobina 9,70
ematocrito 28,1
creatinina 3,15
sideremia 49
ferritina 153.
Mio padre da più di un anno fa punture di Mircera 100 per l' anemia. L'ultima l' ha fatta il 30 marzo. Ho parlato telefonicamente con il nefrologo dal quale mi ha detto che bisognerà cambiare molecola ( ARANESP 40 ). Questo calo improvviso dell' emoglobina è possile sia dovuta solo all'insufficienza renale? Potrebbe essere qualche patologia all'intestino? Ho veramente tanta paura. E' possibile avere una risposta'

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giulio Malmusi
24% attività
20% attualità
12% socialità
SPILAMBERTO (MO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Con una funzione renale sotto i 20 ml/minuto è frequente l'anemia, e la necessità di usare un farmaco specifico, come il Mircera. I globuli rossi di suo padre hanno volume e contenuto di emoglobina normali e costanti; la ferritina è sopra i 100... con questi dati è improbabile che l'anemia dipenda da sanguinamenti, sembra proprio da bassa produzione di globuli da parte del midollo osseo. La proposta di cambiare il farmaco che stimola la produzione dei globuli rossi mi pare giusta; se anche il nuovo farmaco dovesse fallire, probabilmente servirà fare una biopsia del midollo osseo, per capire se oltre all'insufficienza renale c'è qualche altra causa per cui il midollo non produce a sufficienza i globuli rossi.
[#2] dopo  
Utente 102XXX

Iscritto dal 2009
Dottore, è stato gentilissimo! Il nefrologo ha lasciato il Mircera, ma ha aggiunto ferro e folina. Intanto si farà anche l'esame delle feci. Spero non ci sia bisogno della biopsia del midollo. Devo dire che mio padre sta bene, non mangia molto, esce, fuma, purtroppo, 5 sigarette al giorno, ed a ottobre compirà 90 anni. Di nuovo grazie! Se posso tornerò a disturbarla!
[#3] dopo  
Utente 102XXX

Iscritto dal 2009
Dottore, la disturbo di nuovo per dirle che, purtroppo, l' esame delle feci per la ricerca di sangue occulto è risultato positivo. A questo punto non so più che fare. Certo ha 90 anni, ma è pur sempre mio padre e il sapere che non posso più fare niente mi angoscia. Cosa dovremo aspettarci?
[#4] dopo  
Dr. Giulio Malmusi
24% attività
20% attualità
12% socialità
SPILAMBERTO (MO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Non voglio banalizzare, ma... un sangue occulto positivo potrebbe essere espressione "solo" di un polipo, o di una angectasia,... comunque di qualche cosa che non è una condanna a morte. Cosa fare ? Tenerlo controllato che non abbia feci scure ("melena") e segni di perdite di sangue significative (ipotensione improvvisa); dare il ferro; ma se col ferro ha le feci nere, lasciare ogni tanto una settimana senza darglielo, per controllare che progressivamente le feci si schiariscano. Poi... non vedendo suo padre non posso dire se una colonscopia sarebbe per lui un approccio diagnostico troppo invasivo.. ma non è detto. Si faccia consigliare dal suo medico, da chi già lo conosco e lo ha in cura.
[#5] dopo  
Utente 102XXX

Iscritto dal 2009
Grazie, dott. Malmusi! Vede, lo scorso anno, mia madre 85enne, è stata operata per un tumore al colon. Solo che mia madre aveva l' emoglobina a 7,6 ed era molto dimagrita. Lui non è dimagrito. Comunque ora la mamma sta bene! I primi di maggio rifaremo un controllo dell' emocromo. Grazie infinitamente, dottore!