Utente 381XXX
Buonasera. Sono una donna di 46 anni che ha da sempre sofferto di emicrania che si acutizza nel periodo pre e perimestruale. Da 5/6 mesi circa ho notato che il mio mal di testa si faceva più frequente e diverso, soprattutto con un sensazione di chiodo fisso tra la radice del naso e l'OCCHIO DEstro da cui il dolore poi si irradia lateralmente intorno l'occhio e sopra tutto il cranio fino al collo sempre a dx fino alla nuca, talvolta al collo e alla spalla. Tale sensazione di dolore sul naso di solito a dx, è talvolta bilaterale e altre si sposta a sinistra; mi capita di andare a letto senza mal di testa e di svegliarmi con, il dolore aumenta se mi abbasso. Ho da sempre avuto muco dietro il naso. Il mio medico mi ha dato una cura con aerosol clenil a , fluimucil antibiotico, lincocin e ho fatto pure supracef per bocca. Risultato: il muco non è più giallo ma trasparente, il dolore ce l'ho sempre ed ho fatto una tac : "Normale pneumatizzazione dei seni mascellari, delle celle etmoidali, del seno sfenoidale con iperplasia del versante dx e dei seni mascellari. Complesso osteo meatale bilateralmente pervio. Ipertrofia dei turbinati nasali inferiori . Lieve deviazione sinistro convessa del setto coanale con sperone osseo. Iperostosi frontale dx. Rinofaringe simmetrico e di normale ampiezza". Dopo la recente l'influenza, avuta dopo l'esecuzione della tac, la situazione è peggiorata con dolore fisso alla mascella sx dalla radice del naso fino alla tempia, suppongo wuesta sia una patologia acuta ma tra emicrania storica, male in fronte o sulle mascelle a dx e pure a sx mi sto un pochino scocciando. Vorrei sapere: dal referto tutti questi disturbi potrebbero essere di natura otorinolaringoiatrica oppure sono esclusivamente di natura neurologica? Se valida la prima ipotesi, debbo fare qualcosa a livello chirurgico? O ci sono cure di tipo diverso dalla sola somministrazione di antibiotici? Ho ritirati solo oggi la tac fatta un mese fa e non la faccio ancora vedere ad alcun medico, quindi gradirei- se possibile- spiegazione del significato.Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non ricevendo risposte in questa area Le consiglierei di ripostare anche in area OTORINOLARINGOIATRIA.

Tanti saluti
[#2] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Sì, infatti.grazie
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
[#4] dopo  
Dr. Andrea Servili
28% attività
20% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Gentile signora
Il suo è problema di competenza Maxillo-Facciale o Otorino.
Le consiglio un consulto ad uno dei reparti che trova nell'ospedale della sua città.
Ad ogni modo da ciò che leggo lei dovrebbe soffrire di sinusite cronica.
L a terapia del suo medico,va benissimo. Il punto è che essendo cronica in alcune circostanze, come le stagioni autunnali e invernali queste forme si riaffacciano. Il tutto negli anni potrebbe anche aver irritato i nervi che percorrono il distretto Maxillo-Facciale come il trigemino rendendolo ipersensibile.
Quindi andrebbe associata ,oltre la terapia per la sinusite, anche la terapia per i nervi irritati.
Ad ogni modo la faccia la visita in ospedale in uno di questi due reparti.
Le consiglio anche le terapie termali.... efficientissime


Cordialità
Andrea Servili