Utente 918XXX
Buongiorno Dottori. Premessa: lavoro al computer, vado in palestra 1/2 volte a settimana la mattina e faccio 1 volta a settimana calcetto per 2 ore la sera. La settimana scorsa sono andato a donare e non ho avuto nessun problema (inoltre gli esami del sangue vanno bene). Inoltre ho un prolasso alla valvola mitralica con rigurgito lieve (ho sempre passato le idoneita' sportive/agonistiche) e prendo del sereupin da qualche anno per stati d'ansia/attacchi di panico.
Veniamo al punto: sono diversi giorni che sono piuttosto stanco e mi sento i battiti abbastanza lenti ed ho ogni tanto qualche capogiro, inoltre ogni tanto sento qualche extrasistole (battito che sparisce per un colpo e poi quello successivo raddoppia), e cio' mi disturba non poco. Sto misurando + volte al giorno il battito, che oscilla tra i 50 ed i 60 bpm. Inoltre, misurando la pressione in vari momenti della giornata, quest'ultima varia tra 60-70/120 -130. Possono considerarsi valori "normali", oppure secondo Voi c'e' bisogno di un approfondimento da un cardiologo? Inoltre, puo' il prolasso esser causa di questo abbassamento dei battiti e/o delle extrasistole?

Grazie e Cordiali saluti!
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il prolasso non ha alcuna rapporto ne' con la pressione ne' con la frequenza.
Entrambe inoltre sono normali
Si tranquillizzi

Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Salve Dottor. Cecchini. Grazie per la celerissima risposta. Per le extrasistole che sento ogni tanto, zero problemi?

Grazie ancora e Saluti!
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Anche il cuore piu' normale presenta extrasistoli.
Se dovessero essere fastidiose e/o frequenti programmi un holtaer.
Arrivederci

cecchini
[#4] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Ok, chiaro. La ringrazio ancora. Buona giornata.
[#5] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Scusi dottore, un'ultima informazione se possibile. Ho trovato il referto dell'ultimo Eco/Elettro CG fatto a marzo dell'anno scorso che riporta quanto segue:

- Cuore: Toni ritmici, non soffio
- Non segni polmonari, ne edemi declivi
- ECG: RS, FC 74 bpm, alterazione aspecifica ripolarizzazione inferiore
Conclusioni: Buon compenso emodinamica
Esame compatibile con: Prolasso mitralico lieve. Insufficienza tricuspidalica minima

As di normali dimensioni. VS di normali dimensioni con normale funzione sistolica complessiva e regionale (VTD 68 ml/m2, FE 60%). Valvola aortica tricuspide. Normali diametri dell'aorta bulbare e tubulare e dell'aorta ascendente (27mm).
Ispessimento dei lembi mitralici; lieve prolasso lembo anteriore ridondante.
Ad di normali dimensioni. VD di normali dimensioni con normale morfologia e funzione sistolica complessiva e regionale.
Non versamento pericardico.

Color doppler > TRicuspide: minimo
reflusso +/-; PAP 23 mmHg

A che livello e' il prolasso della valvola? Secondo lei e' necessario ripetere un ecocardiogramma ogni anno? E sarebbe necessario anche fare l'holter ogni tanto?

Grazie ancora e saluti.
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
ma la smetta di preoccuparsi di niente santo dio
Alla sua età ci si preoccupa di problemi con le donne, non si sta lì a spulciare le ecografie
La saluto

Cecchini
[#7] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
:D ok, intuisco che va tutto bene quindi. Ritorno a preoccuparmi dei problemi con mia moglie! :)

Grazie ancora!!

Un Saluto
[#8] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Salve dott. Cecchini, rispondo da qui per domandarle una info: ho fatto l'holter per le extrasistoli che ogni tanto sento e mi "abbattono" psicologicamente, e nel responso non capisco molto. Dice:
Tempo totale di registrazione: 23:55 ore tutte a ritmo sinusale. La frequenza cardiaca media (avgHR) e' 65 bpm, la frequenza cardiaca minima (minHR) e' 38bpm alle 06:44 e la frequenza cardiaca massima (maxHR) e' 135 bom alle 20:41. Sono state trovate 0 pause > 2.0 secondi. Le VE Totali sono 0, i VE run sono 0 e le Coppie 0. Sono stati trovati 0 eventi bigemini e 0 eventi trigemini. Le SVE totali sono 0 e ci sono 0 SVE runs. La durata totale di episodi AFib/AFlut e' pari a 0 secondi.la durata totale degli eventi ST e' di 0 secondi.
Non c'e' scritto altro... ossia se va bene, male etc. secondo Lei va tutto bene?

Altra cosa: ieri sera ho avuto per diversi secondi uno "sfarfallamento" e sentivo chiaramente i battiti non regolari (tipo due tre veloci di fila e poi una pausa lunga, per piu' volte)..e - penso anche per lo spavento - mi girava un po' la testa ma poi mi son ripreso. Inoltre sentivo anche un leggero reflusso/acidita'. Ora, puo' esser questo problema delle extrasistoli che sento (le noto anche quasi sempre quando mi butto a letto la sera) sia associato ad una cattiva digestione? Sarebbe opportuno in caso ripetere l'holter?

Grazie ancora e Cordiali Saluti!

[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi L holter NON mostra alcuna extrasistole e lei ha una frequenza perfettamente normale

Quindi comprenderà che lei ha dei notevoli
Problemi di ansia che andrà curata

Arrivederci

Cecchini
[#10] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dottore! Dovro' assolutamente far qualcosa per curare questo stato ansioso (che mi causa grossi problemi).

Saluti e Buon Natale!
[#11] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Salve Dott. Cecchini, buon anno intanto! Mi scusi se la disturbo ancora per questo problema. Noto che ogni tanto le extrasistoli che sento sono decisamente fastidiose ed a volte anche prolungate, quindi il mio stato ansioso si rigenera per questo motivo (il classico cane che si morde la coda).
Ho provato anche a misurare il battito mentre le sentivo, tramite dispositivo elettronico da polso, ed effettivamente mi ha segnalato un paio di volte un'aritmia (la mia sensazione sentendo i battiti era una pausa prolungata, e poi 2/3 battiti ravvicinati veloci). L'holter che ho fatto non ne ha rilevate quel periodo, e magari se ne faccio un altro becco 24 ore dove non ne ho (e mi capita, anche se ultimamente raramente, di avere giornate dove non le sento proprio). Quindi come Lei ha giustamente detto il tutto ha di fondo un grosso problema d'ansia (che ho e sto cercando di curare). La mia ultima domanda e': queste extrasistole - da ansia - che percepisco fisicamente possono causar problemi cardiaci? Oppure posso (o meglio, devo) "far finta" di nulla?

Grazie ancora per la pazienza! :)
[#12] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Assolutamente no
Saluti
Cecchini
[#13] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Grazie dottore, immagino il "no" sia riferito al "possono causar problemi cardiaci". Riguardo al "far finta" di nulla, puo' aiutare, ad esempio se ne sento una, pensare appunto che tanto non causa nessun problema ed ignorarla?

Saluti e grazie ancora!
[#14] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Tutti noi abbiamo extrasistoli
È siamo qui a digitare sul computer

Si tranquillizzi
Cecchini
[#15] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Esatto :) grazie ancora!