Utente 409XXX
con il mio partner, siamo omosessuali, abbiamo frequenti rapporti anali con me passivo, minimo due volte a settimana ma spesso anche quotidiani. siamo sani e non abbiamo malattie. da qualche tempo per compiacere il partner ho iniziato a trattenere il suo eiaculato nel mio retto, senza evacuare dopo l'eiaculazione, anche perché per motivi comprensibili passiamo al rapporto anale solo dopo che io ho defecato e riesco quindi bene, dopo, a trattenere il blando stimolo che l'eiaculazione nel retto comporta. ho notato che dopo varie ore se non dopo un intero giorno, al momento della mia successiva defecazione (che in genere avviene una volta al giorno al mattino), non ci sono più tracce visibili o sensibili del suo eiaculato in ciò che espello dall'ano, ma solo feci formate senza tracce di liquido seminale, almeno apparentemente. volevo chiedere se lo sperma nel retto viene assorbito in tutto o in parte dalla mucosa rettale e se questo possa essere a lungo termine dannoso per il retto, o sia indifferente trattenere l'eiaculato per così tanto tempo nel retto in quanto non ci sono sostanziali controindicazioni e quindi trattenere l'eiaculato sia una pratica sicura e non nociva, ripeto, in assenza di infezioni specifiche. preciso che pratichiamo questo trattenimento dell'eiaculato da circa due anni, per scelta, e non ho notato irritazioni o simili, salvo a volte un leggero meteorismo subito dopo l'inseminazione, che passa dopo un'ora circa, e che mi sembra fisiologico in quanto l'ho sempre provato anche in passato ogni volta che sono stato inseminato. ma vorrei essere tranquillo sull'assunzione interna dello sperma sul lungo termine. grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,se il liquido seminale del suo partner non presenta infezioni,danni conseguenti a carico dell'apparato digerente non possono esservi.Piuttosto,é più possibile che il suo partner si possa infettare a causa dei germi dell'apparato digerente non riconosciuti da quello uro-genitale.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 409XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio moltissimo per la risposta cordiale e veloce