Utente 408XXX
Buonasera,
sono una ragazza di 28 anni, fidanzata da 4 con un ragazzo della mia età con il problema del testicolo ritenuto, causato da un trauma durante l'adolescenza, per la vergogna non ha mai voluto parlarne ne con i genitori, nè tantomeno ha mai provato a risolvere il problema da uno specialista. Dato che avremmo intenzione di sposarci l'ho convinto a fare degli esami.
Dalle analisi del sangue è risultato:
TESTOSTERONE 2,69 ng/ml
ESTRADIOLO 17BETA 28 pg/ml
LH 9,20 mUI/ml
FSH 9,27 Mui/ML
PROLATTINA 18,2ng/ml
TSH 1,59Mui/ML

Dallo spermiogramma:
VOLUME 2ML
PH 8,5
ASPETTO ACQUOSO
VISCOSITà AUMENTATA
FLUIDIFICAZIONE NON COMPLETA OLTRE 60'
NUMERO SPERMATOZOI ASSENTI
LEUCOCITI 3-6pc
EMAZIE assenti
CELLULE GERMINALI assenti
CELLULE EPITELIALI rare
ZONE DI SPERMIOAGGLUTINAZIONE assenti
FLORA BATTERICA assente
GIORNI ASTINENZA 4

dato che il campione per lo spermiogramma è stato preso in casa, non raccolto adeguatamente e consegnato almeno dopo 30minuti, è possibile che i dati siano sbagliati? Martedì deve ripetere l'esame, ma se dovesse confermare l'azoospermia quanto potrebbe essere grave?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

bene ripetere l'esame del liquido seminale e poi sentire in diretta il vostro andrologo di fiducia che si spera abbia chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/195-azoospermia-spermatozoi.html

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dottore, dall'articolo sembrerebbe bene sperare almeno in un azoospermia ostruttiva... secondo lei dai valori del sangue quale delle due sarebbe più probabile?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Visto il valore dell'FSH riferito potrebbe trattarsi anche essere una azoospermia di tipo misto, cioè in parte ostruttiva e in parte secretiva.

La valutazione finale la lasciamo al suo andrologo di fiducia.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
dottore gentilmente potrebbe darmi un opinione sulle mie analisi? dato che soffro di ciclo irregolare, e nell'ultimo anno sto arrivando a ritardi molto consistenti ho fatto questo primo controllo

17beta estradiolo 188
progesterone <0,20
prolattina 13,0
fsh 3,1
lh 10,3
ft3 4,3
ft4 11,9

analisi del 22aprile,
inizio ultimo ciclo 30 marzo
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

per l'età da lei dichiarata non mi sembrano esami allarmanti.

Che dice la sua ginecologa di riferimento?

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
Caro dottore, abbiamo ritirato ora l'esito del nuovo spermiogramma fatto in un altro laboratorio.
Questi i risultati:
volume 2,5ml
fluidificazione completa
aspetto sub-limpido
viscosità diminuita
odore sui generis
ph 8,4
n spermatozoi/ml: /
n totale spermatozoi nell' eiaculato < 1 milione
motilità spermatozoi: percentuali non valutabile
caratteri morfologici: percentuali non valutabili

l'osservazione microscopica su centrifugato ha rilevato la presenza di rari spermatozoi di cui alcuni con motilità progressiva.

La presenza di rari spermatozoi mi conforta un pò, anche se temo che questo possa escludere quindi che il problema sia di tipo ostruttivo.
Nell'attesa di ulteriori esami può darmi un opinione e consigliarmi eventualmente il miglior centro specializzato in questo tipo di problemi nel lazio o nella campania? Il primo passo che dovremmo fare è quello di asportare il testicolo ritenuto quindi avremmo bisogno di un buon andrologo per l'intervento. Non vorremmo affidarci ad un medico qualunque vista l'entità del problema. Sulla rete parlano molto bene del Sandro Pertini a Roma per i casi di infertilità di coppia, ma dato che ricorreremo ad un eventuale ICSI solo dopo il matrimonio, vorremmo capire come muoverci ora per individuare quale sia il problema ed iniziare le cure.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

non si tratta quindi di una azoospermia e quindi bene, prima di fare qualsiasi manovra chirurgica, valutare se si può procedere verso una crioconservazione degli spermatozoi presenti nel liquido seminale di suo marito.

Da ultimo sulla questione "indicare un collega o un centro specializzato" le dico che questa non è la sede per una informazione così particolare e non di interesse generale.

Questo quesito è bene porlo, in prima battuta, al suo medico di fiducia e poi comunque, in altre sezioni del nostro sito, può sempre trovare un aiuto più mirato alla sua domanda.

Ancora un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
Se non è azoospermia esistono cure per aumentare la spermatogenesi o anche alimenti e integratori che stimolano il processo spermatogenico? L'andrologo nella prima visita riscontrò una leggera ginecomastia, un testicolo ritenuto in sede inguinale e l'altro sottosviluppato, consigliò di smettere di fumare e di perdere peso (peso attuale 108 kg, altezza 174cm).
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

in questi casi smettere di fumare e raggiungere un peso forma sono già due indicazioni molto utili e senz'altro da seguire.

Ancora un cordiale saluto.
[#10] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera, eccomi qui con l'esito del terzo spermiogramma, dopo che il secondo spermiogramma ci aveva illusi con la presenza di alcuni spermatozoi con motilità progressiva, si torna alla triste realtà dell'azoospermia.

volume 1,5ml
fluidificazione completa
aspetto sublimpido
viscosità diminuita
odore sui generis
ph 8
spermatozooi: 0 nell'eiaculato
leucociti 200000
cellule rotonde alcune

trovati elementi cellulari diversi dagli spermatozooi.

Considerata la presenza di un testicolo ritenuto e l'altro con volume ridotto mi sono rassegnata all'idea che si tratti di azoospermia secretiva. Ma non mi spiego come si possibile che siano stati trovati alcuni spermatozoi nel precendente esame. Come mai il volume sia sceso a 1,5 da 2,5. E cosa significhi la costante di questo ph alto. Non so se si possa confrontare questo risultato con le analisi del sangue di ottobre che davano fsh 9 che comunque rientrava nei limiti, anche se il testosterone era a 2,69. Il ph alto potrebbe indicare un infezione? é possibile effettuare la tese su un soggetto con un solo testicolo e per di più già di dimensioni ridotte? Quante speranze abbiamo e a quali costi andremo incontro?

[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene , prima di percorrere la strada chirurgica, verificare se presente un problema infiammatorio a livello delle vie seminali.

Risentite poi il vostro andrologo di riferimento e con lui sarà bene discutere anche dei problemi clinici specifici ed altro, non di interesse generale, da lei sollevati.

Ancora un cordiale saluto.