Utente 409XXX
Salve
Ho effettuato una prima spermiocoltura dal laboratorio analisi dell'ospedale ed è risultata positiva al corynebacterium glucuronolyticum, secondo il consiglio del medico generico mi è stato prescritto uno degli antibiotici suggeriti dal referto dell'antibiogramma il quale non presentava la carica batterica ma indicava semplicemente che è presente il batterio senza specificarne la sua carica e indicava gli antibiotici sensibili e resistenti.
Al che mi ha prescritto la ciprofloxacina per 17 gg al quale risulto sensibile ma non c'è stato nessun risultato.
Ho ripetuto la spermiocoltura dopo la cura antibiotica ed è risultata positiva nonostante abbia rispettato i tempi e i modi della cura antibiotica e abbia atteso più di 10 gg dal termine della stessa per rieffettuare l'esame.
Adesso non nascondo di essere un po spaesato e demoralizzato,mi aspettavo con il secondo esame di risultare negativo e cosi non è stato.
Questo batterio mi sta causando problemi di fertilità,il quesito che le vorrei proporre è quale antibiotico che abbia facile accesso alle vie urogenitali è consigliato? Mi è stato spiegato che gli antibiotici difficilmente penetrano nell'apparato uro-genitale.
La saluto e la ringrazio per la risposta anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
G.le utente
Bisogna seguire le indicazioni dell'antibiogramma. Il suo urologo le deve prescrivere un'altra terapia con antibiotico al quale il batterio è sensibile. Gli antibiotici è vero che penetrano più difficilmente nella prostata ma gli antibiotici efficaci ci sono e con questi si può curare un infezione prostatica. Non si preoccupi. Intanto beva molta acqua e consulti il suo urologo. Mi faccia sapere. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 409XXX

Iscritto dal 2016
Dr. Bottai Intanto la ringrazio per la risposta che però è un po generica.
Mi spiego,Cosa c'entra la prostata se stiamo parlando di liquido seminale con presenza di miceto? Perchè devo bere molta acqua che nesso c'è?
Consulterò il mio urologo ma questo già lo sapevo nel frattempo volevo schiarirmi le idee con lei sul risultato dell'antibiogramma :
Gentamicinia S
Peniccilina G S
Vancomicina S
Rifampicina S
Tetraciclina S
Linezolid S

Questi sono gli antibiotici sensibili e che non ho ancora provato,le ripropongo il quesito:Quale tra questi è quello è piu efficace ed ha piu accessibilità alle sacche scrotali e all'apparato urogenitale?
Cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
G.le utente
Il liquido seminale si forma in quasi gran parte. nella prostata e nelle vescichette seminali. Quindi la prostata ci entra molto dato che l'infezione è delle vie spermatiche(prostata, vescichette, deferenti, epididimo). La spermiocoltura è positiva infatti per un batterio e non per un micete.
Per la terapia tutti possono andare bene ma è il suo urologo che glielo deve dire dato che in questo sito non si fanno prescrizioni di farmaci. Sicuramente la scelta, dato che si esclude cefalosporine e chinolonici, non è tra le più semplici. Le tetracicline forse sono quelle più comode da assumere ed efficaci. Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 409XXX

Iscritto dal 2016
Grazie per il suo consulto mi rivolgerò allo specialista con le idee più chiare di prima.
Cordialmente