Utente 402XXX
Salve Gentili Dottori,

Voglio porvi una domanda, fumare una sola "canna" nel week-end (una a settimana, giusto per darvi un'idea) quali danni provoca?

Faccio una precisazione, ho voluto smettere perché ne ho fatto uso per anni regolarmente! Devo dire però che mi manca, non ho nessuna intenzione di fumare ogni giorno, anche perché gli impegni con l'università non me lo permettono.

Ho provato ad approfondire l'argomento, ho visto che molti Medici parlano di effetti devastanti, altri invece di effetti abbastanza irrilevanti (Professori del calibro di Veronesi, giusto per citarne uno).

Insomma, la scienza si divide in 2 fazioni!

Io studio Biotecnologie Molecolari, e quello che faccio è anche la mia passione, quindi ho provato a informarmi leggendo varie pubblicazioni scientifiche ma purtroppo non riesco a venirne a capo (anche qui i risultati dei vari studi sono divisi, alcuni a favore e altri no)!

Per esempio, ho letto una pubblicazione su Cancer, che mette in relazione un tipo particolare di tumore al testicolo (che ho anche avuto paura di avere, e ho chiesto un consulto su questo sito) e l'utilizzo di cannabis. Altri studi invece parlano di effetti Antitumorali (studi condotti su colture cellulari, oltre che sui topi, quindi abbastanza affidabili).

Voglio concludere dicendo che so benissimo che fumare non fa bene (come potrebbe?), ho capito però che il rischio c'è con l'abuso, come qualsiasi altra sostanza, come per esempio l'alcool e il tabacco (fumo circa 10 sigarette al giorno). Mantenendo un uso moderato, vado incontro a danni seri oppure è una quantità che può essere tollerata? La cosa migliore sarebbe non fumare, però a me piace e non vorrei privarmene, anche perché si vive una volta sola!

P.S.
Non sapevo su quale categoria di specialisti postare il consulto, anche perché gli effetti sulla psiche li conosco bene, il mio dubbio è sulla tossicità sull'organismo in generale!

Vi ringrazio anticipatamente, spero di ricevere qualche risposta.

Cordiali Saluti
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Vede, purtroppo, anche se si fa fatica a crederci, il cancro del polmone e' quasi indipendente dal numero di sigarette fumate.
Il fumare tabacco aumenta enormemente la possibilita' di morte improvvisa, ictus, infarto e di cancro.
Per cio' che riguarda l'alcool non c'e' un dosaggio che faccia bene, ma imn questo caso il danno epatico e vascolare e' proporzionale alla quantita' di alcool ingerita ogni giorno e il periodo di esposizione alla sostanza.
Per cio' che riguarda la cannabis, a parte l'impotenza, la distruzione di cellule cerebrali (che non si rigenerano) anche qui non c'e' un dosaggio che "non faccia nulla".
Le segnalo inoltre che chi le procura tale sostanza e' punito col carcere dalla legge del nostro Stato.

Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 402XXX

Iscritto dal 2016
Gentile Dr. Cecchini,

La ringrazio per la risposta!

Quindi, se ho capito bene, il rischio di Neoplasia Polmonare è uguale per chi fuma 2 sigarette al giorno e chi ne fuma 2 pacchetti? (chiedo perché ho diminuito drasticamente il numero di sigarette, da 10 a 2)

Per quanto riguarda la cannabis, ho deciso di smettere soprattutto perché il commercio è illegale, non vorrei rischiare di compromettere la carriera futura per qualcosa di cui posso fare benissimo a meno!

Sto fumando la sigaretta elettronica con la minima quantità di nicotina ( 0,3 mg su ml ).

Lei che ne pensa della sigaretta elettronica? Ho visto che anche su questo argomento ci sono delle diverse scuole di pensiero!

Ringraziando anticipatamente, Le porgo cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La sigaretta elettronica non contiene catrame ma contiene sostanze che e' ancora troppo presto per sapere che incidenza abbiano su un eventuale cancro.
Per cio' che riguarda le sigarette quello che volevo dirle e' che il rischio di cancro NON e' linearmente correlato al numero di sigarette fumato, ma alla esposizione quotidiana al fumo (sia attivo che passivo) piu' che al numero di sigarette fumate.
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 402XXX

Iscritto dal 2016
Grazie per le risposte!

Cordiali saluti.