Utente 508XXX
Gentili dottori,

A fasi alterne soffro di ansia e attacchi di panico.
Circa due attacchi di panico al mese e un ansia costante durante le stagioni.
Nonostante sto facendo psicoterapia e contestualmente ho già fatto accertamenti cardiologici che escludono patologie....volevo sapere se è vero che c'è un rischio di coronopatie e infarti per chi soffre della mia sintomatologia?
Cosa può succedere nel lungo periodo con 2 attacchi al mese e ansia?

PS: faccio sport tutti i giorni

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
In effetti e' stato confermato un nesso tra attacchi di panico e cardiopatia ischemica.
Per questo motivo, dal momento che mi pare a quanto lei dice che non abbia risolto il suo problema, le suggerirei un cionsulto psichiatrico per valutare la opportunita' di una terapia farmacologica
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 508XXX

Iscritto dal 2007
Ok.
Quindi quando ci dicono i psicologi oppure al pronto soccorso che gli attacchi di panico non hanno mai ucciso nessuno è una bugia.
Mi sta confermando che degli attacchi di panico possono portare alla morte per un ischemia cardiaca...sempre dai studi effettuati.
Non fumo
Non bevo
Faccio attività fisica
Però un attacco di panico può uccidere?

Dallo psichiatra già ci vado ma è la parte cardiologica che non mi è chiara perché noto delle differenze scientifiche nelle Conseguenze degli attacchi di panico nelle 2 materie mediche.

Scusi la replica ma è per chiarire.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lo stato di ansia che si crea durante un attacco di panico aumenta la frequenza cardiaca e la pressione arteriosa.
Alla lunga questo puo essere dannoso.
Ecco perche' occorre essere curati.
E bene.
Arrivederci