Utente 864XXX
Buongiorno,mi spiace dover disturbare voi poiche' tutti i miei problemi potrei risolverli con visite mediche se non fosse che avere vent'anni e' per tutti i medici che mi hanno visitata indice indice di buona salute sempre e comunque..
Ho iniziato ad avere vari dolori nella parte sx del petto qualche mese fa,ho un'infrazione alla sesta costola sx da tre mesi ormai che non migliora,accuso dolori al petto,non ho la forza per fare nulla,non riesco neanche piu' a guidare..accuso axtrasistoli o almeno credo siano queste soprattutto qnd mi sdraio su un fianco (quello sx) sono all'incirca 20 battiti poi si fermano 5 secondi e ritornano..spesso sento un dolore molto interno come se avessi una bolla piena d'aria dentro il petto che sta per scoppiare ed e' un dolore che in quel preciso istante mi blocca,m'irrigidisce un paio di secondi,mi si addormenta spesso il braccio sx e mi sento le gambe pesanti..al mattino mi fanno male i muscoli sopratutto il collo e il petto..ho spesso il seno le mani e i piedi freddi..sono stata da un cardiologo ho fatto ellettrocardiogramma ed ecocardiogramma e' risultato tutto ok ho insistito per farlo sotto sforzo e per un holter e mi sono sentita rispondere che non serve,sono giovane e sto bene..sono stata poi da un ortopedico che dopo avermi controllato le gambe e appena appena la colonna vertebrale ha escluso qualsiasi patologia(i miei dolori arrivano dal petto,dal collo,dal braccio sx) e anche lui mi ha risposto che sono giovane e dovrei arrivare a Napoli correndo :)
Mi sono recata al pronto soccorso dove non sapendo che fare mi hanno "sparato" una flebbo con dei farmaci per lo stomaco..nessun medico si e' mai preso la briga di andare a fondo,non mi danno risposte certe,eppure numerose volte ho chiesto spiegazioni..accetto anche che il tutto possa essere dovuto all'ansia poiche so di essere una ragazza molto sensibile inoltre i miei nervi stanno cedendo data la situazione che non riesce a migliorare ma,le due volte che in pronto soccorso mi hanno rimandato con la diagnosi di stato d'ansia non mi hanno consigliato poi alcuna terapia e alle miei richieste hanno risposto che ai giovani sconsigliano certe terapie farmacologiche e di stare piu' tranquilla...Dalle analisi del sangue non e' emerso nulla e neanche da un'ecog alla tiroide.
Ora dopo essermi cosi dilungata Le chiedo..cerco di curarmi ed eliminare i miei problemi da un anno e non ci riesco perche i medici escludono qualsiasi cosa solo dal mio "sano" aspetto eppure i miei disturbi sono arrivati al punto di invalidarmi al 70 %..non guido quasi piu',non riesco a sollevare pesi e camminare per piu di cinque minuti,di correre non se ne parla proprio.
Non bevo alcolici e non fumo.
Confido in voi per un semplice consiglio..chi devo consultare??Sono di Roma..
Grazie infinite..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, in tutta sincerità non penso che on line è possibile sbilanciarsi sulla natura della sua eventuale patologia. Se alcuni sintomi possono ipoteticamente avere una propria specifica origine(il dolore al petto sx, VISTO LA NEGATIVITA' DEGLI ESAMI CARDIOLOGICI, sembrerebbe correlato all'infrazione costale, la bolla d'aria potrebbe esprimere un'alterata funzione gastrica), e se escludiamo eventuali stati anemici o una eventuale miopatia (penso proprio di sì, visto che si è recata più volte in PS), tutti potrebbero però essere spiegati come sindrome ansiosa. Visto che i colleghi che l'hanno visitata non sono riusciti a trovare un'origine ai suoi mali, consulti uno psicologo le potrebbe essere d'aiuto.
Cordialmente