Utente 186XXX
Gentili Dottori,

a scrivere questo consulto è un ragazzo di anni venticinque. A causa di ansia e stress universitario ho notato che i miei capelli si stavano diradando frontalmente. Pertanto dopo alcuni mesi mi sono recato da un Dermatologo che mi ha riscontrato un Defluvio androgenetico di scala Hamilton 1 e mi ha prescritto Alofin compresse per quattro mesi, olio-shampoo Restivoil activ e lozione Tricovel o Gfm tre mesi in autunno e tre in primavera. Mi ha riferito che anche la lozione uscita di recente della Ducray è un buon prodotto. A causa di un insufficienza cardiaca su consiglio del cardiologo non posso utilizzare essendo un vasodilatatore l' Aloxidil. Intraprendo anche se con meno risultati una cura cosmetica con effetti collaterali inferiori rispetto ai farmaci.

Le mie due domande sono:

1) Cosa si intende per defluvio androgenetico maschile e che differenza c'è con l'alopecia su base androgenetica ?
(Molti dermatologi in Internet sostengono che sono sinonimi altri invece che l'alopecia è una calvizie mentre il defluvio andr. è solo una debolezza generale dei capelli);

2) So che su questa rubrica non potete indicare nomi di prodotti cosmetici pertanto vi indico solo gli ingredienti anti 5 alfa reduttasi o per rinforzare i capelli che secondo Voi medici sono più efficaci e validi per curare un defluvio in modo naturale senza farmaci:

Tra serenoa repens o Bugula anti dht (Tricovel o Same urto lozioni), Polipeptidi (Gfm), l' Aminexil (Dercos) o le Proteine Wnt (Ducray Neoptide Uomo) quale mi consigliate come ingrediente più valido in modo che poi acquisto la lozione ?

Cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
La alopecia androgenetica si manifesta con un defluvium telogenico ,e questa ultima individua la modalità di caduta con la quale la malattia si estrinseca. Spesso sono usati come sinonimi, ma non è corretto se vogliamo essere precisi, anche perché ,sebbene un defluvium in telogen sia tipico della androgenetica, esso si può avere anche con altre condizioni patologiche.
Per quanto riguarda la seconda domanda, sulla carta lei propone sostanze con azioni potenzialmente utili, ma per stabilire una strategia terapeutica bisogna prima visitare, per verificare il suo quadro patologico
Cordialità