Utente 299XXX
Gentili Dottori, vi espongo il mio problema. Ho una cisti al coccige che nel corso di quest'anno si è Diventata quasi cronica. Il mio medico ha detto che si tratta di cisti pilonidale e non crede sia fistolizzata. La cisti nei momenti di "quiete" non è né visibile né palpabile, mentre quando si infiamma, comincia a creare una pallina al di sotto del coccige che tramuta in ascesso e spurga da un foro posizionato al di sotto e non sopra al coccige, quindi a metà tra ano e coccige, nell'intergluteo dx. La radice tuttavia è il coccige e non c'è nessun collegamento o problema che faccia pensare ad una fistola anale.
volevo chiedervi se la tecnica VAAFT può essere risolutiva anche di un problema del genere, o anche se è efficace con semplici cisti sebacee (qualora il mio problema fosse questo è non cisti Pilonidale.

Cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Salve,
Le confermo che si tratta di una cisti pilonidale (cisti sacro-coccigea o sinus pilonidalis) e credo che sia presente anche una fistola, da dove fuoriesce il materiale siero-purulento quando la cisti si infiamma.
Le consiglio di eseguire una visita chirurgica e di valutare per l'eventuale asportazione.
Certamente, la VAAFT risulta essere un trattamento mini-invasivo molto efficace in termine di minore morbilità rispetto alle tradizionali tecniche chirurgiche, così come il trattamento mini-invasivo con l'ulitilizzo di trephine, come riportato sulla pagina del sito:

http://www.medicitalia.it/blog/chirurgia-pediatrica/6157-sinus-pilonidalis-tecnica-mini-invasiva.html

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dott. Olivieri,
La ringrazio per la celere risposta. Saprebbe consigliarmi qualche ospedale o clinica privata che utilizza questa tecnica con frequenza? Vedo che Lei è di Roma, eventualmente anche in loco.
Cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Personalmente pratico la tecnica mini-invasiva con trephine e non la VAAFT per il trattamento del sinus pilonidalis.
Può ovviamente consultare le schede dei medici per avere maggiori informazioni. Certamente, Le consiglio di rivolgersi anche dal suo medico curante per sapere se nella sua zona di residenza ci sia una struttura che esegue la VAAFT.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio nuovamente.
Ne approfitto per chiederLe se la tecnica che pratica Lei è quella così detta israeliana.
DIfferisce dalla VAAFT o ha le stesse percentuali di riuscita? Non so se il sito lo permette, ma sarei interessato al trattamento, se possibile Le chiedo un recapito e-mail per un appuntamento.

Cordialmente
[#5] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Esattamente, la tecnica che utilizzo e' quella israeliana, come riportato nel blog del nostro sito. La tecnica ha ottimi risultati come ridotta morbilita', ridotta recidiva ed un ottimo risultato estetico. Può trovare i contatti nella scheda oppure tramite il nostro servizio di prenotazioni on-line.
A presto.