Utente 735XXX
A distanza di 10 mesi da un intervento di calcoli alla cistifellea effettuato in laparoscopia l'anno scorso, mio marito (43 anni) presenta un laparocele sopra l'ombelico evidente solo in posizione eretta. A seguito di visita chirurgica gli è stato solo consigliato di portare una guaina contenitiva durante il giorno, evitando l'uso degli addominali.
Alla luce dell'indicazione sopra, la prognosi le sembra corretta?
Quando si ritiene necessario l'intervento?
E' possibile che la guaina risolva la situazione esistente?
Grazie per l'attenzione
[#1] dopo  
Dr. Boris Franzato
24% attività
0% attualità
12% socialità
CASTELFRANCO VENETO (TV)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Mi permetto di rispondere qui solo perchè la sua domanda riguarda la chirurgia generale e non la chirurgia toracica.
Il laparocele di suo marito è verosimilmente di piccole dimensioni (anche se occorrerebbe una visita accurata per stabilire le reali dimensioni di quelle che viene definita porta erniaria, le dimensioni cioè del buco attraverso il quale fa ernia il grasso addominale), per cui il suggerimento della guaina al momento è senz'altro valido. La guaina tuttavia non risolve il problema che è destinato a persistere o ad aggravarsi con l'andare del tempo. L'unica terapia risolutiva è quella chirurgica eventualmente anche in laparoscopia e consiste nel posizionamento di una rete che copra il difetto erniario.
La saluto cordialmente
[#2] dopo  
Utente 735XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo dr. Boris Franzato,
la ringrazio per la risposta data.
Cordialmente
Angela