Utente 410XXX
Buongiorno. Ho 41 anni. Quando ero quindicenne ho subito una torsione del funicolo spermatico destro con infarto del tessuto ed atrofia dell'organo. In quell'occasione fui ricoverato in ospedale dove mi fu diagnosticato anche un varicocele al testicolo rimasto. Da allora ho sempre tenuto sotto controllo la mia situazione. All'età di 30 anni, mi sottoposi ad una visita andrologica dopo uno spermiogramma . L'andrologo mi disse che non valeva la pena operare il varicocele poiché i parametri seminali non erano pessimi e poiché c'è sempre una percentuale di rischio che l'intervento porti all'atrofia del testicolo (che ovviamente non potevo permettermi di perdere). In ogni caso passano altri 5 anni e mi sottopongo ad un nuovo spermiogramma, pessimo. Decido io di operarmi., nonostante l'andrologo (lo stesso di 5 anni prima), non fosse ancora d'accordo. Dopo 6 mesi dall'intervento i parametri erano i seguenti: 250 milioni di spermatozoi, motilità progressiva 45%, non progressiva 5%, forme tipiche 16%, vitalità 80%. Nei due anni successivi ho spesso rifatto lo spermiogramma con risultati abbastanza simili e sempre intorno al cinquantesimo percentile rispetto ai valori di riferimento (who 2010). Ora, a 41 anni, sono 3 anni circa che non faccio più spermiogrammi e sto provando ad avere un figlio con la mia compagna (di 30 anni). Secondo la sua esperienza, in questi tre anni, i parametri possono essere peggiorati molto? E' a conoscenza di casi simili al mio che si sono conclusi con il concepimento? La prossima settimana ho l'appuntamento con il laboratorio d'analisi, ma vorrei confrontarmi con altri professionisti. Grazie per la risposta. P.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se esame attendibile e fatto secondo ultime indicazioni, difficile pensare ad un peggioramento drammatico in un periodo di tempo cosi breve.

Comunque nell'attesa della valutazione andrologica e del relativo nuovo esame del suo liquido seminale, se desidera avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 410XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per la velocissima risposta. Le chiedo gentilmente se ha incontrato pazienti con una storia clinica simile alla mia e se di solito si concludono con un concepimento naturale. Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Può succedere.

Risenta ora comunque e sempre il suo andrologo di riferimento.

Un cordiale saluto.