Utente 410XXX
Salve a tutti ,
Vorrei un vostro parere, sono una ragazzo di 32 anni , sofro di ejaculaziine precoce praticamente da sempe in media i miei tempi si aggirano tra un minuto o al max 3 , vorrei capire su può dipendere dal elevata sensibilita di glande , premeto che no provo dolore nel toccarlo ma fastidio sia nel lavarmi e che asciugarmi , in genere il momento piu intenso e critico e appena inizia la penetrazione mentre superato il primo step riesco ad avere magior controllo , ho provato anche i preservativi ritardanti e devo dire che con quelli i miei tempi diventano proprio lunghi, io ho parlato con il mio medico ma mi ha liquidato perlansomi dello stress , io provo ad essere rilassato le cose non cambiano tanto .. io per ora ho deciso di porvare a mettere il glande scoperto per ridurre la sensibilità, non so che fare e chi rivolgermi , potreste darmi qualche consiglio ? O indicarmi qualche test fai da te per valutare la sensibilità? Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
G.le utente,
il mio consiglio è di rivolgersi ad un collega urologo che la può visitare e con cui può parlare per valutare se realmente ha una eiaculazione precoce. Esistono spiegazioni e questionari nel sito SIU (Società italiana di urologia) che trattano la eiaculazione precoce e che sono utili strumenti per autovalutarsi. Mi faccia sapere. Cordiali saluti


[#2] dopo  
Utente 410XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio dr bottai ,
Darò un occhiata al di che mi consiglia..suppongo che per fare una visita urologica devo prima passare dal medico di famiglia ?
[#3] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Se la fa in ospedale, c'è bisogno della richiesta del suo medico curante. Se privatamente, non ce n'è bisogno. A presto