Utente 366XXX
Buongiorno,
da venerdì continuo ad avere fastidi al pene, dal bruciore durante l'urinazione, a dolori al tatto.
In particolare:

Venerdì:
- bruciore alla base del pene (all'interno) durante urinazione
- continuo stimolo di urinare
- bruciore in punta al glande dopo urinazione
- feci molto molli
- dolore al pene al tatto (base del glande)

Sabato:
- continuo stimolo a urinare
- bruciore in punta al glande dopo urinazione
- feci molto molli
- dolore al pene al tatto (base del glande)
- Inoltre ho preso una dose (solo Sabato) di Muronil 3g per sospetta cistite

Domenica:
- come sabato, ma meno bruciori e meno bisogno di urinare
- dolore al tatto persiste
- feci molto molli

Lunedì:
- stimolo ad urinare
- feci molto molli
- dolore al tatto
- sensazione come "di freddo" alla base dello scroto
- secchezza del prepuzio
- non riesco a tirare giù completamente la pelle nella fase di erezione e poco precedente all'erezione

Ora, noto una piccola macchia bianca, sulla pelle del prepuzio, nella zona del frenulo.
Informandomi ho letto a proposito di una patologia chiamata "lichen", che dovrebbe essere curata il prima possibile.

Se può essere utile, sono stato operato a Novembre 2012 per la fimosi, ma senza circoncisione.

Cosa potrebbe essere?

Sperando di esser stato abbastanza preciso nella descrizione dei sintomi, vi ringrazio anticipatamente per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
G.le utente
Suggerisco che ne parli col medico curante o con un medico specialista urologo o andrologo per valutare i sintomi e una sospetta fimosi. Detto questo, i sintomi potrebbe essere correlabili ad una uretrite o prostatite.
Il lichen è una patologia cutanea che può dare secchezza e aneslasticitá prepuziali e del glande. In realtà, una volta fatta diagnosi ( ho dei dubbi che il suo sia un caso di lichen), la terapia è solo locale e sintomatica ma non risolutiva. Mi faccia sapere. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 366XXX

Iscritto dal 2014
Intanto la ringrazio per la risposta.

È possibile che un' uretrite o una prostatite possano essere accompagnate da fimosi, anche se in passato sono già stato operato per questo problema? Valuterebbe una possibile circoncisione in questo caso?

Inoltre questa mattina continua a persistere la secchezza del prepuzio, come se non fosse più elastico e questo mi turba parecchio.
Aggiungo anche alcuni fastidi nella parte bassa della schiena.

Devo dire, comunque, che questo è anche un periodo in cui sono sottoposto a molto stress, a causa di vicende famigliari e esami universitari incombenti. Non so se possa se questo possa contribuire.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Certo che lo possono essere. Bisogna valutare con l'urologo la causa di tali sintomi e se vi è realmente una fimosi. Se vi fosse ed in base alla sua severità, la soluzione potrebbe essere una circoncisione che lei nel primo post ha detto di non aver fatto.

La secchezza e l'anelasticità può essere dovuto a vari fattori tra cui pregresse balanopostiti. Non è detto che sia forzatamente un lichen sclerosus.

Mi faccia sapere. A presto