Utente 368XXX
Salve, gentili dottori. Da qualche settimana ho riscontrato un fastidioso problema. In certi momenti della giornata, spesso la mattina appena sveglio ma anche durante il giorno, la mia sacca scrotale tende a indurirsi e rimpicciolirsi notevolmente, con i testicoli che salgono verso l'inguine. La situazione peggiora notevolmente durante i rapporti sessuali. Durante l'ultimo rapporto sessuale i testicoli erano del tutto saliti e la sacca scrotale notevolmente rimpicciolita.
Attendo una vostra risposta. Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
G.le utente,
non penso sia un problema che è insorto da poco o sbaglio? Abitualmente ha sempre avuto questa conformazione scrotale? Comunque se i testicoli non risalgono dentro il canale inguinale, non penso che la cosa sia preoccupante. Inoltre le soluzioni, se i testicoli rimangono intrascrotali e non danno dolore, non sono molte. A presto e cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 368XXX

Iscritto dal 2015
Salve Dr. Bottai, grazie per la sua celere risposta. E' un problema che ho sempre avuto, ma con molta meno frequenza e con meno intensità rispetto alle ultime settimane.
Durante l'ultimo rapporto sessuale i testicoli sono saliti notevolmente e anche se non provavo dolore era comunque una situazione molto fastidiosa.
Grazie ancora per la risposta. Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Alla sua età, se il testicolo risalisse fino ad entrare nel canale inguinale causando dolore, sarebbe possibile valutare un'unica soluzione cioè fissare il testicolo nello scroto.
Ma dato che è un problema che ha sempre avuto, non è più un adolescente e il testicolo rimane nello scroto causando qualche fastidio, non ritengo ci sia una indicazione a risolvere il problema chirurgicamente.
Detto questo, non ci sono soluzioni al suo caso se non sopportare questi fastidi che si possono presentare. Se poi questi fastidi peggiorano, allora può sempre consultare un urologo che la visiterà e potrà sicuramente valutare meglio di me il problema. Spero di averla aiutata. Cordiali saluti.