Utente 410XXX
Buonasera.
Ho 27 anni ed ho sempre avuto fin da adolescente un'erezione particolarmente rigorosa, avevo un tempo refrattario brevissimo, quasi nullo oserei dire. Tre anni fa purtroppo ho subito un colpo lievissimo (da una pallina da racchettoni) al testicolo destro e nonostante sia stato un colpo molto lieve provai un dolore fortissimo tanto che dopo qualche ora mi venne la febbre a 38,5 per il trauma in pieno agosto! Da quel giorno persi completamente l'erezione, mi ricordo che provai a masturbarmi i giorni successivi ma addirittura anche durante l'eiaculazione il mio pene era completamente a riposo o quasi; poi pian piano la situazione è migliorata e nei mesi successivi ho riacquistato un po' di erezione (neanche lontanamente però dall'erezione che avevo prima di subire il trauma) fino a stabilizzarsi dopo 4/5 mesi, da quel momento non ho avuto più miglioramenti e ho un dolore/fastidio al testicolo destro anche se è abbastanza sopportabile diciamo. Successivamente sono andato dall'andrologo e ha detto che al tatto la situazione è normale, ho fatto l'eco doppler 2 volte ma i miei testicoli sono risultati addirittura "perfetti". Ho fatto cure con integratori alimentari (mictalase, tauxib, lingam) e la situazione è leggermente migliorata sia nell'intensità del dolore sia nell'erezione ma una volta finito il ciclo è tornato quasi tutto come prima. Ho fatto anche il rigiscan notturno e ho avuto delle erezioni (in 9/10 ore di sonno) molto blande e poco durature esattamente come ce le ho durante il giorno. Come ultima cosa posso dire che prima non c'era mattina in cui non avevo l'erezione appena mi alzavo da letto adesso o non ce l'ho o è molto blanda. Ho cambiato 3 andrologi e nessuno mi ha saputo dare una spiegazione, non so più cosa fare, grazie e buona giornata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
G.le utente
Difficile trovare la strada giusta online se non la si è trovata dopo tre pareri diversi e tre visite andrologiche. Non penso che il problema di disfunzione erettile sia dovuto al modesto trauma che ha avuto. Tra gli esami diagnostici possibili ci potrebbe stare un ecocolordoppler penieno basale sotto PGE. L'ha già fatto? E'sicuro che non ci sia una comonente psicologica legata ad ansia, stress o altri fattori psicogeni pist-trauma?Mi faccia sapere. A presto
[#2] dopo  
Utente 410XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno
Ecocolordoppler penieno basale sotto PGE il mio ultimo andrologo me lo ha sconsigliato visto la mia giovane età e i rischi (che il pene rimanga ricurvo o che non riesca a smaltire il liquido)
No la componente psicologica è da escludere al 100% perchè io sento proprio che il testicolo destro non "funziona" inoltre ho dolore/fastidio 24 ore al giorno e fra l'altro mi ero dimenticato di dire che ho perso sensibilità, cioè se mi si tocca il testicolo sinistro provo delle sensazioni visto che è un punto sensibile, se mi si tocca quello destro non provo quasi nulla e questo prima non capitava, non c'era differenza fra i due testicoli, è tutto dovuto a quel trauma, provai un dolore allucinante e mi accorsi subito nel preciso momento del colpo che qualcosa era cambiato all'interno dato il dolore ma soprattutto una sensazione stranissima mai provata prima che non saprei neanche spiegare. Ho subito diversi colpi accidentali come tutti facendo sport ma una volta passato il dolore è sempre tornato tutto come prima nel giro di massimo 20 minuti. Non fumo, bevo moderatamente, faccio sport a livello amatoriale da sempre e mangio in modo molto sano in quanto ho il mio orto personale.
Grazie della sua risposta.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Difficile da valutare il suo caso senza visitarla. Se si fida del suo andrologo, lo ricontatti per cercare di trovare una ipotesi diagnostica. Il pene curvo dopo PGE lo escludo comunque mi faccia sapere. A presto
[#4] dopo  
Utente 410XXX

Iscritto dal 2016
Ma non è che non mi fido è che tutti gli andrologi da cui sono andato non hanno saputo trovare una spiegazione per loro stessa ammissione, il PGE mi hanno detto che serve solo ad escludere un fattore psicologico che già so che non è la causa, ho anche fatto il rigiscan (contro la mia opinione) proprio per questo motivo e poi non è solo un problema di erezione ma anche di dolore, fra l'altro mi non ho detto (un po' per dimenticanza un p' perchè non so se è una cosa importante o meno ai fini della diagnosi) che da quando ho subito il colpo i miei peli pubici sono vistosamente diminuiti come se li fosse una zona "morta", non che mi importi qualcosa dei peli ma questo per farle capire che c'è qualcosa di anomalo a livello organico.
Grazi ancora della sua risposta.
[#5] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Se il dolore è il problema, allora potrebbe consultare anche un neurologo o un neuro-urologo che possa escludere una sindrome dolorosa scrotale cronica che a volte può essere associata a disfunzione sessuale. Le terapie sono con farmaci per il dolore neurogena. È una ipotesi. Dovrebbe trovare un centro che tratti le sindromi dolorose croniche del pavimento pelvico. Mi faccia sapere
[#6] dopo  
Utente 410XXX

Iscritto dal 2016
Certamente il dolore è un problema ma lo è soprattutto l'erezione e la perdita di sensibilità al testicolo. Ma la sindrome dolorosa scrotale potrebbe essere stata causata dal trauma ricevuto? Io tutti i problemi che ho dipendono da quel colpo, se non l'avessi subito adesso scoppierei di salute esattamente come prima di subirlo.
Gentilissimo grazie per la risposta.
[#7] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Tale sindrome è stata correlata dopo intervento di vasectomia. Ma potrebbe essere anche dopo un trauma. La perdita di sensibilità mi fa pensare a un eziologia di tal tipo, correlabili a sindromi dolorose croniche o alterazioni neurogena del pudendo. Se non ha trovato soluzioni dai colleghi andrologi, segua il mio consiglio.E mi faccia sapere. A presto
[#8] dopo  
Utente 410XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille dottore, invece sulla mia quasi impotenza quando prima avevo un'erezione molto vigorosa e un periodo refrattario praticamente nullo che ne pensa?
[#9] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Potrebbe essere correlata a questa sindrome perché può dare una disfunzione sessuale....
[#10] dopo  
Utente 410XXX

Iscritto dal 2016
Ok allora proverò questa strada, ci sono anche altre cause che le sovvengono?
Grazi per tutte le sue risposte.
[#11] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Al momento no....mi faccia sapere
[#12] dopo  
Utente 410XXX

Iscritto dal 2016
Ok grazie mille dottore, se le vengono in mente altre ipotesi le scriva pure non posso che essere felice di valutare qualsiasi possibilità, se anche altri medici vogliono dire la loro sono i benvenuti, a presto e grazie ancora!
[#13] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016




[#14] dopo  
Utente 410XXX

Iscritto dal 2016
Mi farebbe piacere che anche altri andrologi dicessero la loro su questo mio caso irrisolvibile fin ora.
[#15] dopo  
Utente 410XXX

Iscritto dal 2016
Mi piacerebbe sapere il parere di altri andrologi, fatevi avanti e dite la vostra!