Utente 398XXX
Buongiorno,
da qualche tempo ho il timore di avere la sindrome di Klinefelter.
Questo timore è dato principalmente dalle dimensioni del mio pene, che flaccido misura solo 5 cm (in erezione circa 12).
I testicoli invece in lunghezza misurano rispettivamente 5 cm (sinistro) e 4 cm (il destro) e al tatto non sembrano duri ma confrontandoli con la mia struttura fisica corpulenta in effetti possono risultare piccoli.
Non ultimo presento una discreta ginecomastia e fianchi abbastanza larghi (nessun medico nelle innumerevoli visite ha mai dato peso alla ginecomastia). Sono da sempre sovrappeso per vari motivi: non mi controllo nell'alimentazione, ossatura grossa, poco movimento. Ho provato più volte delle diete (sotto il costante controllo di un dietologo) e i risultati sono sempre stati molto soddisfacenti, arrivando addirittura a perdere circa 10 kg in due mesi, segno che la mia tendenza ad ingrassare è in gran parte dovuta allo scorretto regime alimentare.
Il mio dubbio nasce però dal fatto che non presento molti altri fattori tipici della sindrome di Klinefelter: già da 13/14 anni ho sempre avuto tantissimi peli in tutte le parti del corpo, la mia altezza non è fuori dalla media (180 cm), le mie braccia e gambe non mi sembrano sproporzionate rispetto al busto (lunghezza delle braccia in posizione perpendicolare al corpo uguale all'altezza), la barba cresce regolarmente e anche a ritmi veloci (capita che debba farla due volte al giorno), risultati scolastici e capacità di apprendimento sempre ottimi, spalle abbastanza larghe, esami del sangue sempre perfetti.
Ora mi chiedo se i miei siano soltanto timori che rasentano l'ipocondria o ci sia la concreta possibilità che io sia affetto da questa malattia.
Vi ringrazio e vi saluto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
una ipotesi di klinenfelter può essere fatta solo dopo accurata visita. Non certo per posta elettronica ove il suo soggettivismo è un inquinante per la nostra obbiettività. Si faccia vedere da collega.
[#2] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno,
innanzitutto la ringrazio per la celere risposta.
Sono stato dal medico curante (un tipo molto scrupoloso) esponendogli il mio dubbio.
Mi ha visitato e a suo avviso la lieve ginecomastia è dovuta all'eccesso di grasso del mio corpo (da sempre presente). Per quanto riguarda i testicoli, dopo averli visionati, ha escluso senza dubbio forme di ipotrofia testicolare constatando che le dimensioni sono nella norma e un eventuale ipogonadismo si sarebbe visto da subito.
Vede come improbabile la presenza della sindrome e mi ha informato che l'unico modo per essere assolutamente certi è l'esecuzione della mappa cromosomica (sottolineando che l'utilità sarebbe solo quella di togliermi definitivamente il dubbio che mi attanaglia) e al mio posto starebbe tranquillo.
Grazie e cordiali saluti.