Utente 254XXX
Buongiorno,
da un paio di anni abbiamo scoperto che mio papà di 79 anni ha un aneurisma addominale.
Lo abbiamo tenuto sotto controllo, ma piano piano ha raggiunto i 5 cm di diametro.
Abbiamo così consultato, oltre al suo chirurgo vascolare che lo ha in cura, anche altri ospedali e specialisti.
Ci è stato detto che papà inizia ad essere a rischio e sarebbe opportuno fare l'intervento in endoscopia, dato che lui ha in corso una serie di patologie che renderebbero un intervento a cielo a perto molto pericoloso.

Mio papà ha la cirrosi, con conseguente ascite.
Ha un'ernia ombelicale.
Soffre di diabete.
E' stato operato anni fa di varici allo stomaco.
Quando era molto piccolo ha avuto quella che allora veniva chiamata febbre reumatica, che gli aveva creato una sorta di copertura sul cuore. Era stata rimossa e da allora non ha avuto problemi, ma ha pur sempre un cuore che ha subito un intervento, seppur all'esterno (perdonate come mi esprimo, ma non so bene come spiegare questa cosa).

Arrivo al dunque. Avendo mio papà tante patologie in corso, è opportuno farlo operare?
Non rischiamo di peggiorare le sue condizioni? In fondo, l'aneurisma è di 5 cm, quindi una dimensione ancora non al limite che potremmo monitorare.

Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
comprenderà la difficoltà per noi di fare valutazioni che risultino più attendibili di quelle di chi segue Suo Padre dal vivo.
Le dimensioni dell'aneurisma sono quelle limite per porre l'indicazione al trattamento, ma anche altri fattori andrebbero presi in considerazione (sede, estensione, sintomatologia, ecc.).
[#2] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dr. per la risposta. Immagino non sia facile dare un'opinione, ma "sarebbe da operare" non vuol dire che è assolutamente necessario e, date le patologie in corso, sarebbe opportuno capire cosa in effetti comporterebbe questo intervento su un paziente in queste condizioni.
Tra l'altro abbiamo sentito anche pareri non del tutto in accordo, quindi anche per questo abbiamo un po' di confusione.

Lei saprebbe consigliarmi la struttura più preparata per interventi di questo tipo in zona Milano?
Non escludiamo di sentire altre opinioni.

Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Nella Sua città esistono strutture di ottimo livello e comprovata esperienza.
Tuttavia le regole del Sito vietano di fornire suggerimenti di questo tipo.
E' evidente che la scelta deve considerare la disponibilità anche di competenze di supporto in relazione alle patologie concomitanti.