Utente 161XXX
Buongiorno,
io e mio marito abbiamo deciso che ci piacerebbe prossimamente avere un altro bimbo.
Ho effettuato il vaccino per la rosolia (considerato che non ero immune) e il ginecologo mi ha consigliato di aspettare 6 mesi (che scadranno ad agosto) dall'ultima vaccinazione per il concepimento, però, già molto tempo fa, avevo programmato di farmi un tatuaggio.
Può il tatuaggio creare problemi essendo io un soggetto allergico ai pollini e alla doxiciclina?
Ho letto che particelle di inchiostro rimangono nel sangue, dopo quanto tempo spariscono dall'organismo? Quanto tempo dopo il tatuaggio possiamo cercare di avere un bimbo?
Grazie mille per la disponibilità
[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Da un punto di vista generale ed affrettato si potrebbe affermare la sostanziale assenza di problemi. Volendo invece essere più rigorosi i rischi, anche se minimi in un Centro che osserva le dovute regole igieniche, di contrarre una malattia infettiva trasmissibile e la frequente presenza di sostanze tossiche contenute negli inchiostri utilizzati ne sconsiglierebbero l'esecuzione. Saluti cordiali.