Utente 409XXX
Salve, da qualche mese soffro di tachicardia sinusale, ho fatto anche l'ecocardiogramma, mi è stato riscontrato un lieve prolasso della valvola mitrale con minimo rigurgito e quindi insufficienza mitralica lieve.
Sono in cura con mezza pasticca di betabloccante per forti palpitazioni.
Stanotte mi è capitata una cosa strana, mentre cercavo di addormentarmi mi veniva una sorta di extrasistole e il cuore sbatteva veloce per poi ritornare come prima, questa sensazione mi è venuta tutta la notte, appena cercavo di addormentarmi, infatti non ho dormito bene.
Non capisco la causa, può essere perchè in questi giorni ho esagerato con la cioccolata fondente? Oppure c'entra il prolasso? Con il betabloccante questi sintomi non dovrebbero bloccarsi? Dimenticavo, che oggi è il primo giorno del ciclo mestruale, questo fattore può influenzare? Mi scuso per il disturbo, ma ho paura possa trattarsi di fibrillazione Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Il betabloccante non "blocca" i sintomi, li riduce -se va bene- fino a farli scomparire, ma può anche solo ridurli. Dipende anche dalla dose.
Comunque in certi casi si può anche aumentare momentaneamente la dose se i sintomi peggiorano.
Infine: sì, il ciclo mestruale può essere un evento favorente.
[#2] dopo  
Utente 409XXX

Iscritto dal 2016
grazie per la celere risposta, comunque assumo 1/2 dose di nebivololo. Però ho anche un altro dubbio, ogni rumore, ogni suono, ogni cosa mi provoca una forte extrasistole. Ad esempio se i miei vicini sbattono la porta, mi viene una forte extrasistole, anche se non sono distratta, anche se mi concentro sul rumore.
E' grave che salto ad ogni rumore? Può creare danni? Grazie