Utente 866XXX
Sin dal primo rapporto soffro di eiaculazione precoce anche se dopo la prima eiaculazione il pene rimane eretto, per arrivare alla seconda eiaculazione invece non sono affatto precoce, addirittura alle volte non riesco a raggiungere un secondo orgasmo, anche dopo quello(se c'è) il pene rimane eretto.
Sto anche curando da 5 mesi i condilomi genitali.
Vorrei capire se ho un problema da curare oppure è normale.
Spero di poter avere una risposta perchè ho solo 19 anni e non mi va di dire ai miei di questi problemi.
Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'unica cosa che non deve fare e' ripetere il rapporto perche' il primo non e' stato soddisfacente.Con il tempo,instaurandosi questa abitudine,Le rimarra' sempre piu' difficile rispettarla e si trovera' con il primo rapporto veloce.Quando sara' guarito dalla condilomatosi,contatti un esperto andrologo che sapra' indirizzarla nella direzione giusta.E' importante che si armi di pazienza e consideri,nel tempo,anche l'eventualkita' di un inquadramento psicosessuologico.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

direi che fondamentale è la guarigione dalla condilomatosi ( è seguito da medico competente ??)
Per la tempistica eiaculatoria, il fatto di poter avere la capacità di mantenere un certo stato di erezione e di avere "tempi migliori" in un secondo rapporto sono tutti elementi che dovrebbero farci pensare alla possibilità di ottenere tempi più lunghi man mano che il suo rapporto di coppia si perfeziona e si sintonizza
cari saluti