Utente 866XXX
Bungiorno a tutti,
Devo essere sottoposto ad un AGOASPIRATO causa una azoospermia totale rievata da un doppio spermiogramma effettuato a distanza di 20 giorni con esito identico.
di seguito lo spermiogramma:
giorni astinenza: 15
Viscosità: normale
Fluidificazione: completa
Linfociti n°x10ml: 0.5
Zone agglutinazione: assenti
Pseudoagglutinazioni: assenti
Formazioni gelatinose: numerose
Cellule epiteliali: numerose
Emazie: assenti
Cellule di spermatogenesi: assenti
ANALISI MICROSCOPICA PRE POST
volume liquido seminale ml 7.0 (9.0) 0.2
n° spermatozoi 0.0 0.0
n. spermatozoi totali 0.0 0.0
n. spermatozoi mobili 0.0 0.0

Trattamento del liquido seminale : concentrato per centrifugazione
Valutazione liquido seminale: Azoospermia
Conclusioni: Nessuno spermatozoo visibile anche dopo concentrazione del campione seminale in 0.2 ml

Il medico che segue mia moglie per sottoporla ad una FIVET causa mancanza delle tube ha richiesto altri esami ematici per me tra cui: fibrosi cistica - Lh Fsh Estradiolo e Testosterone di cui allego i valori.
LH 4,05 mUI/ml (rif. 1 - 9)
FSH 3,01 mUI/ml (rif. 2 - 15)
ESTRADIOLO 22,20 pg/ml (rif. 9 - 75)
TESTOSTERONE 3,66 pg/ml (rif. 2,70 - 17)
La fibrosi cistica mi deve ancora essere consegnata.

Nel 2001 ho avuto una forte epididimite che in fase acuta aveva mostrato azoospermia, vsalutata tale per via dell'infiammazione acuta in corso.
Questa la mia prima domanda al'esperto:
posso sperare in una azoospermia ostruttiva con questi valori, o potrei essere comunque affetto da azoospermia secretiva o addirittura da infertilità?
L'azoospermia ostruttiva, non generando eiaculazione degli spermatozoi, ha comunque e/o sempre problematiche negli spermatozoi stessi vista l'inattività degli stessi? Spero di essere stato esaustivo nella stesura della problematica e nei dubbi che mi passano per la testa.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore
Ciò che taglia la testa al toro e l' agoaspirato. Se non vi si trovano spermatozoi è senz' altro non ostruttiva. Comunque la diagnosi differenziale fra le due è possibile mediante particolari tecniche ecodoppler., e comunque la via finale comune è sempre la fecondazione assistitita previo intervento chirurgico.
In caso di azoospermia non ostruttiva si trovano spermatozoi nel 40% circa dei pazienti in caso di ostruttica nell' 80%.
[#2] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
l'ipotesi più probabile nel suo caso è che ci si trovi di fronte ad una azoospermia ostruttiva.
Il valore normale dell'FSH è coerente con questa possibilità. Ci mancano però degli elementi importanti quali il trofismo testicolare e la presenza dei deferenti, nonchè una ecografia
della prostata e delle vescichette seminali.
L'agospirato sarà dirimente al riguardo.
Altre informazioni sull'agoaspirato può trovarle
all'indirizzo www.giambersio.it
Cordiali saluti

[#3] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Caro Utente,
Il valore di FSH è certamente favorevole per cui ci sono buone speranze che sia una forma ostruttiva.
Anche nel caso fosse una forma non ostruttiva(da causa testicolare)in cui l'agoaspirato è poco efficace si può ricorrere al recupero con tecnica microchirurgica (microTESE)che dà buoni risultati.

Ci tenga informati.
Cordiali saluti

Dott. Giuseppe Maio
[#4] dopo  
Utente 866XXX

Iscritto dal 2008
Da quello che mi è stato detto in maniera "frettolosa" e ancora da approfondire durante una seduta di ecografia è che testicoli non sono di dimensioni anormali. Aggiornerò lo stato degli esami non appena ricevuta la risposta relativa alla fibrosi cistica. Grazie per le risposte.
[#5] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Il fatto che l'ecografia non veda anormalità dei testicoli assieme all'FSH basso sono 2 fattori favorevoli che lasciano sperare in buone probabilità di recupero con agoaspirato o con microchirurgia (come le anticipavo).

Cordiali saluti
Dott. Giuseppe Maio
[#6] dopo  
Utente 866XXX

Iscritto dal 2008
Ecco il referto dell'esame relativo alla fibrosi cistica.

ANALISI
Ricerca di 35 mutazioni e polimorfismo Tn nel gene CFTR, associato a FIBROSI CISTICA
CAMPIONE ANALIZZATO: sangue periferico in EDTA
TECNICA IMPIEGATA
Analisi mediante multiplex PCR su DNA estratto da campione biologico e successiva ibridazione
mediante tecnica reverse dot blot. La metodica permette di individuare la presenza in omozigosi o
in eterozigoti delle seguenti mutazioni: DF508, DI507, F508C, 1502T, 1706del17, 1677delTA,
G542X, 1717-1G>A, R553X, Q552X, G551D, S549R(A>C), N1303K, 4016insT, R1162X,
R1158X, W1282X, G1244E, 2789+5G>A, 2183AA>G, 711+5G>A, 711+1G>T, G85E,
3849+10kbC>T, 621+1G>T, R117H, D1152H, L1065P, R1066H, L1077P, 4382delA, 1259insA,
852del22, R347P, T338I; tali mutazioni sono presenti nell’72-86% dei portatori di fibrosi cistica
(valore variabile calcolato su medie dei dati regionali disponibili). Inoltre questa metodica permette
di individuare gli alleli con polimorfismo 5T, 7T, oppure 9T.
CONCLUSIONE DIAGNOSTICA
Il test è risultato NEGATIVO.
Assenza delle 35 mutazioni indagate.
Il paziente presenta genotipo normale 9T/9T.
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egregio signore,
purtroppo non vi sono esami in assoluto che sappiano predire la presenza di spermatozoi nei testicoli, a parte l' agoaspirato, ma a quel punto tanto vale fare l' intervento. Ora la diagnostica differenziale delle azoospermie ostruttive e non è complesso e come già detto richiede esami ecodoppler particolari. Inoltre la batteria di esami pre- fecondazione assistita prevede oltre a quello che ha fatto lei una microdelezione Y, e cariotipo per evitare che vengano trasmesse malattie genetiche identificabili al feto.
L' esame che ha fatto lei indica che ha i canali che portano all' esterno gli spermatozoi, ma a volte tali canali si ostruiscono per infiammazioni asintomatiche. prosegua il suo iter con fiducia.
[#8] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Gentile Lettore,
esegua pure l'agoaspirato testicolare questo darà informazioni utili riguardo al tipo di azoospermia soprattutto in caso di recupero potrà avere spermatozoi per la fecondazione assistita (ICSI).
In caso di non recupero potrà avvalersi della ricerca microchirurgica di spermatozoi dal testicolo.
Concordo con il collega Cavallini in merito all'opportunità della ricerca delle microdelezione sul cromosoma Yed alla mappa cromosomica.

Ci tenga informati se possiamo esserle di aiuto
Cordiali saluti
Dott. Giuseppe Maio
[#9] dopo  
Utente 866XXX

Iscritto dal 2008
illustri dottori, se per controllo della microdelezione sul cromosoma, intendete l'esame relatico alla mappa cromosomica, è un esame già effettuato perchè la FIVET con mia moglie era già pronta per essere effettuata. Vi è stato un errore nel primo esame dello spermiogramma, non effettuato c/o un centro specializzato in fecondazione assistita, che aveva dato esito positivo riguardo agli spermatozoi. In realtà l'esame era sbagliato e ci siamo accorti della mia Azoospermia il giorno del prelievo degli ovociti che sono stati però congelati in criogenesi. (Non potete capire la delusione mia e di mia moglie!!!)
Se itendete un altro tipo di esame fate finta che non abbia detto niente. Grazie per il supporto ed il conforto.
[#10] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
La ricerca delle microdelezioni sul cromosomaY è cosa diversa dalla mappa cromosomica.
Serve alla ricerca delle cause di azoospermia e valutare il rischio di trasmissibilità dell'anomalia (si trasmette a tutti i figli maschi) e determina infertilità.
Cordiali saluti

Dott. Giuseppe Maio
[#11] dopo  
Utente 866XXX

Iscritto dal 2008
mio fratello ha già concepito con sua moglie 2 figlie. Posso dunque ritenermi escluso da questa eventualità?
[#12] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Scusi il cinismo: da un concepimento naturale direi di sì. Lasci fare alla fecondazione assistita.
[#13] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Le microdelezioni possono provenire dal padre ma possono insorgere ex novo nella persona per cui la ferilità di suo fratello non esclde che lei possa essere portatore di microdelezioni sul cromosoma Y.

Cordiali saluti
Dott. Giuseppe Maio
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
oltre alle corrette indicazioni cliniche già ricevute dal collega Maio e Cavallini , de desidera avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=19850.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com
www.andrologiamedica.org

[#15] dopo  
Utente 866XXX

Iscritto dal 2008
per chiarire:
Il dottor Cavallini scrive:
da un concepimento naturale direi di sì. Lasci fare alla fecondazione assistita.
Risposta: la fecondazione assistita è l'unica strada che possiamo percorrere visto che mia moglie è senza tube. Il tutto infatti è sorto proprio in fase di prelievo ovociti per la FIVET.
Non si preoccupi per il cinismo....lo ritengo parte integrante del percorso che stiamo effettuando anche perchè non ne va una dritta. (sigh!)
Il mio discorso relativo al fatto che mio fratello aveva avuto 2 figlie era diretto alle parole del dotto Maio, cito testualmente:
"Serve alla ricerca delle cause di azoospermia e valutare il rischio di trasmissibilità dell'anomalia (si trasmette a tutti i figli maschi) e determina infertilità.
Se ho capito bene si trasmette a tutti i figli maschi ma non è detto che si manifesti in tutti i figli maschi.
Comunque queste mie domande e risposte non mi stanno facendo perdere tempo; voglio che sia chiaro che il percorso ospedaliero con visita specialistiche lo sto seguendo. Ho la visita andrologica dal Dott. Soli di Bologna lunedi' 17 novembre.
Grazie per la pazienza e la disponibilità.
[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
la presenza di eventuali microdelezioni a livello del cromosoma Y ci danno l'indicazione di una possibile causa citogenetica alla sua azoospermia anche se la sua situazione clinica e soprattutto il suo FSH fanno più pensare alla possibile presenza di un problema ostruttivo, come in parte le è stato già detto dagli altri colleghi intervenuti. Poi , se è presente una microdelazione del cromosoma Y, questa si trasmette a tutti i figli maschi. Ma, se lei è riescito a risolvere il suo problema clinico, sicuramente tra 25-30 anni, quando suo figlio avrà un problema analogo al suo a riprodursi, non oso pensare le strategie più "semplici" che la ricerca scientifica sicuramente nel frattempo avrà trovato.
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#17] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egregio signore,
mancanod diversi esami genetici al completamento delle sue indagini. Fra cui microdelezione. Completi il tutto e le verrà data risposta per quanto è nelle nostre possibilità o di chi la assiste in questo percorso
[#18] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
La microdelezione si trasmette e si manifesta in tutti i figli maschi.
Ma stiamo parlando a livello ipotetico perchè l'evento microdelezione non è certamente l'ipotesi più comune nel suo caso dove è probabile com già detto che ci sia un fatto ostruttivo. Le indagini genetiche vengono fatti di ruotine solo per avere certezza diagnostica.

Cordiali saluti
Dott. Giuseppe Maio
[#19] dopo  
Utente 866XXX

Iscritto dal 2008
Grazie inanzitutto per le risposte. Volevo anche chiedere se qulchuno di voi mi potrebbe ipoteticamente comunicare i tempi che possono richiedere gli esami mancanti che probabilmente l'andrologo mi richiederà di eseguire e che tempi intercorrono per effettuare l'ago aspirato. Chiedo anche se l'esame dell'ago aspirato è fattibile privatamente.
[#20] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Posso solo dirle di interpellare la sua struttura di riferimento
[#21] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
E' impossibile rispondere.
L'unica è provare presso strutture/specialisti di sua fiducia.

Cordiali saluti
Dott. Giuseppe Maio
[#22] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
per la scelta dell'andrologo e della struttura capace di seguirla , chieda un consiglio al suo medico di fiducia, anche il nostro sito la può orientare ed eventualmente può consultare pure il sito ufficiale della SIA (www.andrologiaitaliana.it).
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#23] dopo  
Utente 866XXX

Iscritto dal 2008
EGR. DOTTORI,
sono a richiedere consiglio relativo al fatto che domani sera mi devo sottoporre ad una risonanza magnetica alla spalla dx causa urto e giovedì 12 marzo mi devo sottoporre ad agoaspirato ed eventuale tese se negativo l'agoaspirtato.
Detto questo aggiungo che in data 16 febbraio sono stato sottoposto a raggi-x sempre alla spalla dx. Visto e considerato il percorso fino qui effettuato, volevo sapere se era dannosa la risonanza a livello di spermatozoi ed eventuale positività dell'esame a cui devo essere sottoposto.
Grazie.
[#24] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

nessun problema, stia tranquillo
cari saluti
[#25] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
La faccia tranquillo.
[#26] dopo  
Utente 866XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno a tutti.
E' con immenso piacere che comunico l'esito del mio esame agoaspirato effettuato giovedì u.s.:

dimettiamo il paziente ricoverato nel nostro reparto con diagnosi di azoospermia.
Il Paziente è stato sottoposto in data odierna, (giovedì 12/03/2009) ad agoaspirato del testicolo dx e dell'epididimio omolaterale.
L'analisi al microscopio degli aspirati ha mostrato la presenza di alcuni spermatozoi nel prelievo dell'epididimo.
ecc. ecc. ecc.
(nota: sonoo motili gli spermatozoi)

Volevo ringraziare tutti i medici che mi hanno appoggiato, consigliato supportato e sopportato in questi mesi di attesa, dubbi e paure.
Nicola.
[#27] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Congratulazioni!! Ci tenga informati sugli sviluppi.
[#28] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

anch'io mi associo alla sua comprensibile felicità!

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#29] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
questo è un bel colpo, poichè gli spermatozi dell' epididimo funzionano meglio.
[#30] dopo  
Utente 866XXX

Iscritto dal 2008
Egr. dottori ,
io e la mia compagna effettueremo tra breve un tentativo di inseminazione con ovuli e spermatozoi congelati (sperando che se ne fecondi qualcuno).

durante la terapia pre-innesto e più esattamente al 3°/4° giorno di terapia abbiamo prenotato 2 giorni a saturnia(nelle acque termali sulfuree).
Ci sono delle controindicazioni?
La qualità dell'endometrio potrebbe venire variata dai bagni in acqua sulfurea?
Grazie per la disponibilita'.
Distinti saluti.
[#31] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
trovassi controindicazioni alle ferie, avrei più voglia di lavorare. Scusi la battuta e buon divertim,ento.
[#32] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

mi trovo sulle stesse lunghezze d'onda del collega Cavallini comunque , se proprio le devo dare un consiglio più mirato, visto il tema che solleva, potrebbe essere utile rigirare il quesito al suo ginecologo o "postarlo" eventualmente sul nostro sito in area ginecologica.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#33] dopo  
Utente 866XXX

Iscritto dal 2008
grazie, come sempre, per la sollecita risposta.