Utente 105XXX
Salve dottore,

Le faccio questa premessa perche' non so se il cambio climatico puo' avere effetti sulla mia "patologia". Da qualche anno vivo in Scozia.

Nel mese di novembre 2015 ho avuto un piccolo incidente con un coltello e mi sono tagliato esattamente nel punto mediano della nocca del dito indice sinistro, in pratica tra la falange prossimale e quella intermedia.

La ferita era profonda ma ho preferito disinfettarla e coprirla con dei cerotti.
Ad oggi ho dolore quando piego il dito verso l'interno della mano. ho dolore quando tocco la nocca e qualche volta ho dolore anche a riposo.

Inoltre, qualche settimana fa, direi almeno 3, mentre guidavo ho contorto la mano destra sul volante ma niente di piu' di un falso movimento, ho subito avvertito dolore al polso e ad oggi ancora non mi e' passato, anzi, credo stia peggiorando. Per intenderci il dolore lo avverto all'altezza dello scafoide. Non posso piegare il polso verso l'interno.

Da qualche tempo (direi qualche anno ormai, ma con meno frequenza), ho dolore anche al ginocchio sinistro altezza legamento piu' esterno (non ricordo come si chiama), in pratica se ho la gamba sinistra accavallata su quella destra ho dolore al legamento che dura anche per ore. A memoria, non sono mai riuscito a fare un piegamento completo sulle ginocchia (posizione per la turca per intenderci) perche' ho sempre sentito dolore.

Per concludere le dico anche che sono spesso stanco e ho gambe e schiena che fanno male (ma questo dovrebbe essere muscolare).

Purtroppo qui ho molte difficolta' nello spiegare le mie patologie, spero lei possa darmi qualche consiglio.

La ringrazio in anticipo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

il dolore al dito, al polso e al ginocchio non hanno alcun collegamento tra loro.

Andrebbe valutato clinicamente con una visita diretta.

Non è possibile fare una diagnosi a distanza.

Il dolore al dito potrebbe dipendere dalla cicatrice, che magari è ancora dura e sensibile ai movimenti di flesso-estensione.

Buon pomeriggio.