Utente 410XXX
Buon giorno cari dottori, vorrei esporvi qui il mio problema.
Sono un lottatore agonista di M.M.A. (per i meno esperti è una disciplina in cui vi sono varie tecniche di arti marziali calci, pugni, prese, ecc...).
Durante uno dei miei ultimi combattimeti (precisamente il 7Febbraio 2016), ho riportato una abrasione corneale molto estesa nell'occhio sx.
Il mio oculista mi prescrisse una terapia a base di Xanthernet 2 goccie 4 volte al dì e bendaggio oculare per 5 giorni.
Una volta ripresa la mia attività di agonista durante un allenamento è bastato un piccolo colpo a farmi ritornare il problema.
Il mio oculista mi riprescrisse lo Xanthernet e mi mise una lente oculare terapeutica per un mese.
Durante questo mese in cui mi sono allenato con questa lente terapeutica (piu Dropstar al bisogno), sono riuscito bene o male a fare la mia attività, ma non senza fastidi tipo rossore, bruciore.
Nella mia ultima gara, l'8 Maggio 2016, il destino vuole che io venga colpito con un dito nell'occhio sx. Nonostante io indossassi la lente terapeutica, il mattino seguente, al risveglio ho sentito un dolore lancinante nell'occhio sx. Presentandomi al pronto soccorso, lo specilista di turno mi ha sottoposto ad un raschiamento dell' epitelio non ancorato e a delle scarificazioni stromali periferiche. Mi è stata applicata anche una LAC terapeutica e un bendaggio per 5giorni più terapia Oftassiale collirio e Keratovita per 4 volte al dì.
Vi chiedo cortesemente un consulto, in quanto la situazione è diventata parecchio stressante per via del dolore e per il fatto che io non possa riuscire ad avere una continuità nella mia attività agonistica incidendo negativamente sulla mia carriera e sul mio stile di vita.
Sarei lieto che voi riusciste ad aiutarmi. Grazie della vostra cortese attenzione, attendo con ansia risposta.
Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
uno sportivo del suo calibro deve essere curato in centri clinici di eccellenza e deve essere valutata precisamente il tipo di lesione corneale.

le lesioni da colpo d’unghia seminano in genere nell’occhio detriti e particelle di materale organico che entrano in profondita’ nello stroma creando ulcere recidivanti

in qualche caso oltre ad una corretta e proforda disinfezione e pulizia della lesione io consiglio ed eseguo da molti anni una PTK laser