crema  
 
Utente 338XXX
Buongiorno Dottore Le parlo a nome di mio padre.
Circa tre settimane fa , durante una partita a calcetto tra amici , un giocatore della squadra avversaria ha involontariamente colpito mio padre al polpaccio in zona centrale. Immediatamente ha avvertito dolore e impossibilità di camminare correttamente. Tornato a casa il polpaccio si è gonfiato e si è provveduto ad applicare del ghiaccio .
I giorni successivi si è applicato del ghiaccio e su consiglio (non so di chi ) ha applicato una crema revulsiva (Capsolin).
Per tre giorni è stato completamente fermo, successivamente è andato a lavorare; dopo due giorni di lavoro il polpaccio si era gonfiato ulteriormente con la formazione di un ematoma a livello della caviglia e un livido esteso di colore giallo sul polpaccio e sullo stinco.
Successivamente ha deciso di andare dal medico di famiglia il quale gli ha prescritto : riposo , ghiaccio , Dolaut Gel4% e Venotrauma.
L'ecografia ha mostrato una lesione di 6 cm con grande ematoma . Oggi con la seconda ecografia a distanza di una settimana la lesione è aumenta (8cm) nonostante riesca a camminare meglio e il polpaccio ha assunto le dimensioni normali (tranne che per una zona dura al tatto lì dove ha subito il trauma)e l'ematoma è sempre presente.Mio padre è stato sempre a riposo con ghiaccio e gamba a livello del cuore , si è alzato dal letto unicamente per svolgere le operazioni quotidiane di pulizia e per recarsi a tavola (tutto sempre grazie all'ausilio di stampelle).
Dottore Lei cosa consiglia di fare? E' possibile che la lesione sia aumentata nonostante il polpaccio non sia stato sforzato e mio padre riesca a camminare meglio non provando dolore?
Riporto qui alcuni parametri di mio padre :
Peso : 95 Kg
Altezza: 178 cm
Età :50
La ringrazio anticipatamente,
Cordiali Saluti.
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Formica
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non vorrei utilizzare troppe parole per rispondere alla sua domanda ... Si tratta infatti di un argomento complesso e pertanto le consiglio se ha tempo e voglia di leggere il MinForma che ho scritto su questo problema ( strappo , stiramento e contrattura) proprio sul mio profilo di Medicitalia ..ad ogni modo rimango a sua disposizione per ulteriori chiarimenti .
cordiali saluti
Dr Alessandro Formica