Utente 349XXX
Buongiorno a tutti, mi scuso per l'ennesimo post ma avrei bisogno di un consiglio.
Come ben saprete, l'ultima " diagnosi" sul mio problema si era chiusa con " è ansia, prenda del cialis 5 mg appena prende il ritmo e ci prende la mano si accorgerà che sono solo paranoie. "
Parlo di un mesetto fa, circa.
Ieri mi sono trovato in intimità con una ragazza e, complice anche l'alcol forse, non è rimasto il pene eretto per la penetrazione, ma nonnè tutto ed è qui che io non riesco a capire, vi spiego:
Passano 10 minuti, con simolazioni il pene torna eretto e, senza l'uso del profilattico, comincia il rapporto ( terminato poco dopo a causa del fatto che la mia ragazza comunque non prendendo la pillola non voleva rischiare. )
Il mio dubbio è, e ho gia prenotato una visita a riguardo: perchè?
Perché se ( esempio ) alle 10 20 l erezione nonnarriva o non è suffficiente e poi, stimolando, risale, il rapporto riesce?
Se fosse ansia, immagino non ci sarebbero piú rimedi...invece basta "
Riavviare " per cosí dire e tutto torna " normale "

Aiutatemi a capire, vi ringrazio di cuore e grazie per la pazienza.
Vorrei proprio un parere su questo fenomeno di " mi scende, e non riesco: passano 10 minuti, stimolo, sale e il rapporto va. "
Grazie acora

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
se il problema è psicologico meglio psicologo di farmaci, se poi non le va bene la diagnosi di problema psicogeno (viste le virgolette) ragione in più per andarci: il non credere a una diagnosi del genere è sintomo di personalità estremamente ansiosa.
[#2] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Ringrazio per la tempestiva risposta; forse sono solo un'po dubbioso sull'esclusione di cause organiche senza esami ad hoc, credo sia comprensibile. Per questo espongo a voi i sintomi, per farmi un idea e capire se è possibile e " giusto", per cosi dire, diagnosticare una causa psicologica dati i sintomi.
Rigrazio ancora.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Linee guida European Urological Association, American Urological Association, American Andrological Association: Troppo giovane, sufficiente visita.
[#4] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Per visita intende colloquio con medico e semplice esposizione dei sintomi o qualcosa di più specifico?
Grazie ancora e scusi i mille
Dubbi
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
collloquio ed esame obbiettivo.
[#6] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Ora mi è chiaro.
Oltretutto ho anche spiegatoche mi sembra come interrompendo lo stimolo, anche essendo da solo, l'erezione vada via via svanendo ma sono stato rassicurato con " è normale, è normalissimo "
Lei/voi cosa ne pensate?
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
che è utile approccio psicologico