Utente 274XXX
Buongiorno
ho eseguito dei raggi al torace per verificare una possibile interstiziopatia in terapia con amiodarone ( lo assumo da 2 mesi per problemi di tachicardia. Ho 70 anni. Fino a 2 mesi fa assumevo il sotalolo).

Di seguito il referto: "si documenta ispessimento bilaterale della trama perobroncovasale, piu' evidenti in sede ilo-perilare e basale, con ombre ilari accentuate e tendenza addensativa ai corni ilari inferiori, reperto ancor più evidente rispetto al precedente rx del 17.12.2015. Se clinicamente ritenuto opportuno completamento con HRCT."

Secondo voi questo ispessimento è dovuto all'assunzione del amiodarone?

Grazie

Cordiali saluti.
Enrico.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi le interstiziopatie da amiodarone sono rarissime in Italia dal momento che il nostro dosaggio e' di soli 200 mg al di.
Negli USA dove impiegano anche il dosaggio di 3 cps al giornom queste sono piu' presenti.
Il referto rx che lei ci invia sembra piuttosto una Rx di un fumatore o comunque di un soggetto esposto a polveri.
Arrivederci

cecchini