Utente 254XXX
egregi dott. vi scrivo per avere un consulto sul referto ritirato in data odierna,referto di mia moglie eta 65 anni ,dopo una gastroscopia gli fu trovato una leggo" di nota neoplasia superficiale,depressa al centro del dm di circa 25mm,tipo0-II a+c sec.la classificazione di parigi, si procede a dissezzione sottomucosa perilessionalei e asportazione della lesione con ansa diatermica di due frammenti che vengono recuperati per esame istologico .risultato:la neoplasia misura circa cm 0,6 di diametro massimo,e' prevalentemente intramucosa e solo focalmente infiltra inizialmente i fasci della muscolaris mucosae ,senza oltrepassarli; istotipo prevalente di ademocalcinoma tubulare sec. WHO 2010, di tipo intestinale sec.lauren,ben differenziato grado 1. non si osservano aspetti di cronica atrofica con neoplasia intestinale e focali alterazioni displastiche dell'epitelio ghiandolare. la componente neoplastica giunge a distanza minima di mm 0,7 dal margine di resezione profondo della sottomucosa ed é alladistanza minima dimm 2,5 dai margini laterali,ove valutabili.stadiazione pTNM 2010:pT1a.questo é quello riportato dai referti.stiamo aspettando che si riuniscano in colleggiale e decidano su cosa fare.scrivo per sapere un vostro consulto e un consiglio ,mia moglie é stata operata 2 ani fa all'istituto dei tumori a milano per un tumore al seno , penso che questo non sia collegato a quel evento perche soffriva di acidita e di gastrite cronica.ora aspettiamo ma la mia intenzione sarebbe sentire dopo il consulto che attendo un parere anche nell'istituto dei tumori a milano. voi cosa ne pensate? e gradirei un vostro consulto su questo esame istologico.vi ringrazio e saluto Walter

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tratta di una neoplasia ben differenziata appena infiltrante la sottomucosa . Il rischio di invasione linfonodale in tali casi é molto basso ma non nullo, ma i rischi della chirurgia sono superiori. Ovviamente si tratta di un parere via web.


Cordialmente

[#2] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2007
la ringrazio della risposta ,vorrei sapere come si scopre se un uno o piu linfonodi sono gia stati invasi ? io Le ho detto che dopo una gatroscopia ma vorrei spiegare meglio , ce stata una prima gastroscopia e il referto delle biopsie era negativo ma il gastrointerologo ha voluto andare a vedere piu a fondo e tramite seconda gastroscopia ha tolto questa forma non polipoidale l'intervento é stato eseguito in dey ospital sotto sedazione ,mia moglie é entrata alle nove del mattino ed é uscita alle 13,poi ho parlato con il gastrointerologo e mi ha detto che voleva toglere il pezzo piu possibilmente intero lui pensa che ha tolto tutto dice che secondo lui non era radicato e poi con una gastro piu avanti verranno fatte ancora biopsie intorno alla zona di asportazione.ora aspetto questo consulto e vedremo ,ma chiedo a Lei l'intervento gastro che ha subito mia moglie si puo gia considerare intervento per rimuovere la massa tumorale?,vedo che c'e intervento di resezione parziale e totale dello stomaco oppure endoscopico,e se optano per attesa sotto controllo ci sara da fare la chemio? saluto e ringrazio. walter
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non é possibile verificare , se non chirurgicamente, l'interessamento linfonodale. Se i medici optano per il controllo endoscopico non ci sarà chemio.....

[#4] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2007
la ringrazio per le risposte,oggi ci hanno chiamato telefonicamente domani ci dicono la loro decisione ,poi le faro sapere saluti .walter
[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bene Walter, a risentirci.


[#6] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2007
buongiorno sono walter le scrivo per informarla del risultato della riunione con i tre medici all'ospedale: secondo loro quello che c'era da asportare e' stato rimosso dicono che ci sara stretta sorveglianza con il medici che ha fatto l'intervento in gastroscopia fra tre mesi e verranno fatte dei prelievi in biopsia attorno o nella parte dove e' stato asportato la forma non polipoidale.lunedi avremo un incontro con medico che ha fatto la gastro e decidiamo i controlli, secondo lei non va eseguita una tac o scintografie ossee o controlli vari?noi ci sentiamo piu sollevati anche perche ill chirurgo che ha effettuato l'intervento mi sembra bravo e disponibile,,lunedi lo sentiro e vedremo ,per ora come ha detto lei non hanno parlato di chemio o radio solo controlli endoscopici , la ringrazio molto perche' con le sue risposte ci ha tranquillizzato in attesa del consulto. saluto cordialmente Walter
[#7] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non vi é necessità di altri accertamenti, se non i controlli endoscopici.


Cordialmente