Utente 337XXX
Diagnosi: Insufficienza mitralica grave. Insufficienza mitralica media. In paziente 40 anni.
Entrambe le valve sono prolassate.
Il cardiologo sta monitorando per decidere quando operare. Nel frattempo però la FE è progressivamente calata (50%).
Qualcuno mi dice che in presenza di tali insufficienze la FE dovrebbe risultare invece più alta, in quanto sovrastimata.
Come si spiega? Dopo l'intervento migliorerà?
La contrattilità è normale.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
"...Insufficienza mitralica grave. Insufficienza mitralica media. "
Ma l'insufficienza è grave o media ?????
"....Qualcuno mi dice che in presenza di tali insufficienze la FE dovrebbe risultare invece più alta, in quanto sovrastimata.."
semmai sottostimata...
Vedo che lei ha tanta confusione. Noi a distanza non possiamo esserle di alcun aiuto. Si affidi con serenità alle decisioni di chi la segue, che saprà ben valutare le indicazioni nel suo caso. Noi non possiamo farlo a distanza.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 337XXX

Iscritto dal 2014
Insufficienza mitralica grave.
Insufficienza "aortica" media.
Per la FE cerco di spiegarmi. L'attuale FE risulta pari a 50%. Mi si dice che essendoci i rigurgiti l'eco tende ad evidenziare una FE più alta di quella effettiva. E che dunque la mia "reale", senza le insufficienze, si avvicinerebbe di più al 40% che al 50%.
Per il resto mi affido. Chiedevo un chiarimento, che è lo scopo di questo sito.
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Quel che dice ora è più corretto di quanto riportato prima....la sua FE è probabilmente più bassa per i motivi che quindi già conosce e questo depone per la necessità di un intervento ... per il resto le confermo quanto già detto....deve affidarsi al collega che la opererà (noi non ci sostituiamo ai colleghi reali, nè alle loro valutazioni e quindi più che spiegazioni, che non possono essere fornite adeguatamente senza poter visionare documentazioni o visitare i pazienti, diamo solo consigli...)
[#4] dopo  
Utente 337XXX

Iscritto dal 2014
Infatti effettuo eco ogni tre mesi, per valutare il timing anche per la presenza di una patologia indipendente.
Il chiarimento che chiedo è il seguente (penso di aver intuito la risposta): la FE potrebbe essere diminuita perché ci sono le insufficienze? Nel caso, dopo l'intervento potrebbe tendere a migliorare?
Grazie del tempo dedicato.
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La FE è possibile che sia sottostimata perché ha l' insufficienza di due valvole che per motivi tecnici (e questo non posso spiegarglielo) interferiscono con i risultati dell'eco tendendo a sovrastimare la reale FE. Indipendentemente da questo discorso un intervento ha indicazioni perché un'insufficienza mitralica grave comporta alterazioni emodinamiche e anatomiche secondarie che indubbiamente migliorano dopo la correzione valvolare. A questo punto spero di essere stato esauriente e che i suoi dubbi siano stati fugati.