Utente 213XXX
Mia madre dal 1990 portatrice di Pacemaker ha 92 anni con valvulopatia mitro-aortica tricuspidalizzata In questi mesi camminando manifesta dispnea ( sente come una forma di affanno e dispnea da sforzo) Da circa un anno assume Lasix 2 cp al giorno Triatec 2,5 Mg alla sera Coumadin secondo INR, Luvion 5o mg alle ore 12. L'ultimo ecocardio (20.3.2016) denota:
EO: toni ritmici validi,soffio aortico eiettivo, soffio 2/6 alla punta e al meso. Buone condizioni di compenso PA 130/75 mmHg
Ecoardio: camere cardiache di normali dimensioni cavitarie, spessori parietali normali. IVS. Discinesia del SIV. Funzione globale nei limiti della norma. Aortosclerosi con jet di rigurgito lieve. Calcificazioni dell'anulus mitralico con coinvolgimento dei lembi ed insufficienza mitralica di grado moderata-severa. Presenza di elettrocatetere all'interno delle sezioni destre che si presentano dilatate. con Vdx normocinetico. Insufficienza tricupsidale di grado moderato-severa con pressioni polmonari aumentate gradiente VD/AD 47 mmHg. Non versamento pericardio.

E' una situaziione critica che richiede misure od interventi particolari ? La presenza di questo affaticamento che si manifesta con forme dispnoiche come può essere limitato oppure occorre rassegnarsi a farla stare in casa? ( occorre dire che mia madre è anche una persona che ad oggi è completamente autonoma ma ha sempre avuto un carattere ansioso)
Vi ringrazio per la vostra attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
sua madre deve solo attenerai ad una vita di riposo, togliwndo il sale aggijnto nella dieta e bevendo molta acqua
la terapia che assu e é completa.

arrivederci
[#2] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
grazie per la vostra risposta e complimenti per la solerzia e rapidità!