Utente 395XXX
Gentili dottori,
mai mi sarei aspettato di trovarmi in questo possibile incubo. Oggi è una bella giornata di sole ed io sono chiuso in casa, terrorizzato.

Ho l'acufene.

Martedì scorso, a seguito di una risata abbastanza intensa, ho iniziato a sentire un "fischiettino". Pensavo fosse qualche dispositivo elettronico ma no, era nella mia testa.
Il suono è leggero e costante ma lo sento continuamente. Al momento non mi crea grossi problemi ma...leggendo so che potrebbe diventare un incubo e rovinare per sempre la mia vita.

Il suono lo sento in entrambe le orecchie, come se fosse al centro della testa, all'altessa della nuca.
Oltre al suono ho un senso di pesantezza e riempimento delle orecchie, all'interno.

Aggiungo che circa 1 mese fa ho avuto una forte influenza, caratterizzata non tanto da febbre quanto da raffreddore e mal di gola fortissimo, con molta produzione di muco (mi sentivo praticamente pieno!), che è andata via da sola, senza particolari cure.

Ho già fatto una visita presso un otorino, che mi ha fatto l'esame audiometrico (dopo avermi tolto un tappo di cerume): ho un udito più che perfetto, ma intaccato da questo suono che non so se mi abbandonerà mai.

Il dottore che mi ha visitato ha associato il disturbo a problemi dell'articolazione della mandibola: mi ha premuto lateralmente proprio sull'articolazione e si è evidenziato un scrocchio (che mi ha accompagnato per qualche anno della mia vita circa 3 anni fa - per poi andarsene da solo come il mio dentista mi aveva prospettato), oltre che un non corretto movimento delle ossa in fase di ampia apertura della bocca.
Inoltre sembra ci sia del muco nell'orecchio.

Mi ha dato una cura a base di SIBEN ed Acuval Audio, ma sono davvero preoccupato. A breve andrò dal mio dentista di fiducia per una sua valutazione ma...la mia paura è che questa cura non funzioni. E se così fosse, da quel che ho letto su internet, non ci sarà tanto in più da fare.

Vi chiedo un parere per capire quanto questa mia preoccupazione sia reale. Ormai ci penso sempre e costantemente, mi sembra quasi di sentire le orecchie calde in alcuni momenti tanto che mi ci concentro.

Grazie a tutti in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"Il dottore che mi ha visitato ha associato il disturbo a problemi dell'articolazione della mandibola: mi ha premuto lateralmente proprio sull'articolazione e si è evidenziato un scrocchio (che mi ha accompagnato per qualche anno della mia vita circa 3 anni fa - per poi andarsene da solo come il mio dentista mi aveva prospettato), oltre che un non corretto movimento delle ossa in fase di ampia apertura della bocca."


Il dentista che le ha detto che lo schiocco sarebbe andato via da solo , non ha evidentemente grosse conoscenze in questa specialità: quando lo schiocco a via da solo, è probabilmente segno che qualcosa è peggiorato.
Come in effetti sembra sia successo.

Le occorre una visita da uno GNATOLOGO, non un dentista qualsiasi.
Non è necesariamente destinato a tenersi l'acufene per sempre, se è di origine orale.