Utente 395XXX
Salve ho 28 anni e sono entrata alla 36 esima settimana di gravidanza. All inizio della gravidanza pesavo 55 kg per 165 cm di altezza, percui ero abbastanza magra. Per i primi 5 mesi ho preso 3 kg, tra il 5 e il 6 mese invece ho preso 4 kg, tra il 6 e il 7 mese 1 kg e mezzo. Purtroppo tra il 7 e l 8 mese ho preso di nuovo 4 kg arrivando quindi a 12 kg e mezzo quasi 13 e ancora l ultimo mese davanti. La bambina è nella norma come crescita e il peso stimato alla 34 esima settimana era 2300 grammi. Io non ho mai variato molto il modo di mangiare perciò non mi spiego queste irregolarità. Il mio medico ha stimato che potrebbe dipendere dalla tiroide, all inizio della gravidanza infatti mi e stato diagnosticato un ipotiroidismo gravidico e tra il 7 e l 8 mese effettivamente i valori della tiroide soni aumentati portando all aumento della mia terapia di eutirox da 25 mg a 50 mg. Faccio un corsp di acqugym dolce 2 volte a settimana e faccio una normale vita cercando di passeggiare. Oltretutto ho appetito di frequente e non mi è possibile seguire particolari diete perché dalle analisi è risultato che la mia ferritina è scesa a 7, l emoglobina a 10.7 l ematocrito 31.5 e la glicemia l ho avuta molto bassa per tutta la gravidanza, non ha quasi mai superato i 70. L unica variazione alla dieta che mi è stata consigliata è diminuire i carboidrati in favore di cibi proteici soprattutto legumi e pesce. Assumo ferro, e integratore proteico in polvere. Volevo sapere se il mio aumento di peso può essere considerato eccessivo e se potrebbe essere causa di problemi durante il parto. Grazie
[#1] dopo  
Dr.ssa Daniela Pelotti
24% attività
4% attualità
8% socialità
ABBADIA CERRETO (MI)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
L'ipofunzione tiroidea dipende dal glutine che ti infiamma l'intestino e no ti fa assimilare iodio, ferro, proteine vitamine ecc. Tutti quegli alimenti che contengono molti amidi, o molti zuccheri, sono da considerarsi come nocivi per la tiroide e assolutamente da evitare quando si ha a che fare con qualsiasi patologia della tiroide.

Le categorie di alimenti che contengono molti amidi e/o molti zuccheri, sono sostanzialmente questi tre:

i cereali;
i dolci;
la frutta
Stai seguendo una dieta sbagliata intendo un alimentazione troppo sbilanciata sul consumo di cereali, dolci e frutta e povera di proteine, specialmente di proteine di origine animale.
Se si vuol guarire da patologie della tiroide, qualunque essa sia, è essenziale eliminare completamente queste tre categorie di alimenti.

Bisogna però fare attenzione anche ad altri alimenti che sono comunque molto ricchi di amidi. Per esempio la patata, la patata dolce, la tapioca, le castagne, ecc.
Una ipofunzione tiroidea in gravidanza può comportare seri rischi per il nascituro.Una ricerca dimostra che consumare alimenti ricchi di colina, come la carne e le uova, in gravidanza, protegge il bambino dalle malattie .